Coronavirus, la lettera dell'imprenditore-umanista Cucinelli: "Amico cinese, il Creato ci ricompenserà..."

L'imprenditore umbro 're del cachemire' si rivolge al popolo della Cina sul proprio profilo Instagram e cita Confucio: "La benevolenza genera amore e sono sicuro che presto tornerà l'armonia"

“La benevolenza genera amore”. È con questa frase di Confucio che Brunello Cucinelli, l'imprenditore umbro 're del cachemire', apre la lettera inviata idealmente a tutto il popolo cinese in tempi difficili come quelli del Coronavirus. Queste le parole di Cucinelli...

“Mio caro amico, mio amico cinese.
Oggi sei speciale per me perché siamo preoccupati per le cose che stanno accadendo ma siamo tutti simili a causa delle sfide che il Creato a volte ci presenta. Sono sicuro che la soluzione sarà trovata; sono sicuro che presto tornerà l’armonia per calmare i nostri pensieri.
Il vostro governo, i governi di tutto il mondo stanno già lavorando duramente, e io so che presto troveranno un modo per tornare al tempo felice della famiglia, del lavoro, verso l’infinito cielo blu che ci guarda sempre con occhio benevolo.
Scienza, amore e voglia di vivere stanno unendo le forze per capire cosa stia succedendo, e il buon risultato dell’azione di molti è certo e onorerà tutta l’umanità.

Caro amico speciale, la tua cultura secolare è quella che vive in te, quella che dà a te e a tutti noi, i tuoi fratelli, la fiducia reciproca e la speranza in un momento migliore. La storia dell’umanità è segnata da momenti di difficoltà, ma ciò che ha sempre prevalso è sempre stato il nostro valore umano, la gioia di vivere nel Creato, di amarlo e custodirlo.
Questo è sempre stato determinante per alzare di nuovo la testa e tornare a guardare le stelle, questo è sempre stato più importante delle preoccupazioni economiche.
La primavera della vita tornerà presto e con essa, insieme alle nostre famiglie, respireremo ancora una volta il profumo dei fiori, ascoltando il suono dolce e sereno del vento.

Mio amico cinese, le mie sono antiche parole della tradizione, ma proprio per questo sono affascinanti e durature, sono lo scrigno che contiene i benefici del futuro. Per molte migliaia di anni un gran numero di persone le ha ascoltate da altre persone più anziane di loro, e tutti coloro che hanno agito secondo queste parole sono tornati a una vita serena.
Vivere su questa terra in armonia con il Creato, questa potrebbe essere una felice realtà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ti scrivo da lontano, dalla mia amata Italia, e so che anche tu ami le mie terre come io sono innamorato del tuo millenario Celestiale Impero.
Di notte, quando non si sente alcun rumore, il mio cuore vola verso di te e ho la sensazione di poterti vedere, in campagna, in un villaggio, in una grande città. E quindi non sei lontano per me, ma vicino.
La nostra vita quotidiana, come quella di tutta l’umanità, ci ispira ad essere pieni di amore per il Creato, e in questo, proprio in questo sta la straordinaria forza che darà alla vita la bellezza che ognuno di noi desidera.
Viviamo quindi e preoccupiamoci in modo naturale, non sentiamoci soli, abbracciamo con tutta la nostra forza l’amore per il Creato e il Creato ci ricompenserà.
Con affetto
Brunello”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Un'azienda perugina protagonista al matrimonio vip di Elettra Lamborghini sul Lago di Como

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Super vincita in Umbria, con un biglietto da 5 euro porta a casa 500mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento