Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, l'assessore Edi Cicchi scrive ai perugini: "Vicina a tutti coloro che hanno perso qualcuno"

Intervento sulla chiusura dei servizi cimiteriali: "Riapertura. Ci stiamo muovendo per sollecitare il ministero e le autorità che in questo hanno la competenza"

L’assessore ai servizi cimiteriali Edi Cicchi ha voluto scrivere una lettera aperta alla città, per esprimere vicinanza a tutte quelle famiglie che, per la chiusura dei cimiteri e l’impossibilità di celebrare funerali, non hanno avuto la possibilità di salutare i propri cari defunti.

"Cari concittadini, l'emergenza che ci ha investiti ha messo a dura prova ognuno di noi. Tutti abbiamo dovuto fare delle rinunce, cambiare le nostre abitudini, rivedere i nostri stili di vita per salvaguardare noi stessi ed il prossimo - scrive l’assessore - In questo il comportamento esemplare di tutti ci ha restituito dei numeri che ad oggi, nel nostro comune ed in tutta la regione, risultano davvero confortanti e ci fanno volgere, non senza un naturale sentimento di preoccupazione, uno sguardo di speranza al futuro".

Tra le tante rinunce determinate dalle misure di contenimento del contagio che si sono rese necessarie  "senz’altro la chiusura dei cimiteri è stata una delle più sofferte, togliendoci anche la possibilità di trovare conforto nel far visita ai nostri cari che non ci sono più - prosegue la lettera - Per questo voglio non solo ringraziarvi per il vostro impegno nel rispetto delle disposizioni, ma anche e soprattutto esprimere la mia vicinanza e quella dell’intera amministrazione comunale a tutti coloro che hanno dovuto fare i conti anche con questo macigno".

"Ai tanti che da quasi due mesi non possono recarsi in visita a familiari, amici, madri e padri, fratelli, sorelle e figli scomparsi; a coloro che in questo periodo hanno perso qualcuno di importante e non hanno potuto dare un ultimo saluto o offrire alle persone amate un funerale aperto a tutti gli affetti - dice ancora l'assessore Cicchi - Infine, tengo particolarmente ad abbracciare idealmente tutte quelle famiglie, tutti quei cittadini che in questa battaglia hanno perso qualcuno a causa del Coronavirus e che per questo motivo non hanno potuto rivedere i propri congiunti, dar loro un ultimo saluto, un ultimo bacio ed un ultimo sguardo".

"A tutti voi - conclude l’assessore Cicchi - arrivi tutta la mia solidarietà e vicinanza, con la speranza di poter pian piano riprenderci sotto tutti i punti di vista da questo tsunami che ci ha travolti e, tra le altre cose, poter ripartire gradualmente ed in piena sicurezza. Proprio per questo ci stiamo muovendo per sollecitare il ministero e le autorità che in questo hanno la competenza. Come sempre in questo la comunicazione istituzionale sarà la prima ad informarvi dell’evolversi e del mutare delle misure".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'assessore Edi Cicchi scrive ai perugini: "Vicina a tutti coloro che hanno perso qualcuno"

PerugiaToday è in caricamento