Attualità

Bassetti da papa Francesco, poi online con 'Missio': "Restrizioni giuste, conosco il Covid"

Dopo l'udienza in Vaticano il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve è intervenuto al 64° Convegno Missionario Seminaristi

Giornata fitta di impegni quella di oggi (giovedì 22 aprile) per Gualtiero Bassetti, presidente della Cei ricevuto questa mattina in udienza da Papa Francesco (insieme al segretario generale monsignor Stefano Russo) e poi intervenuto 'online' al 64° Convegno Missionario Seminaristi.

"Avrei desiderato tanto potervi incontrare 'de visu' - ha detto Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve -, ma le restrizioni imposte giustamente dalle autorità sanitarie per contrastare il famigerato Coronavirus non potevano essere ignorate. Credetemi, chi vi parla ne sa qualcosa avendo sofferto, sulla propria carne, le conseguenze di questa perniciosa pandemia".

Parlando poi dell'enciclica 'Fratelli Tutti' di Papa Francesco, il presidente dei vescovi italiani ha toccato il tema dei migranti: "Si tratta di uomini e di donne che spesso hanno sofferto pene indicibili", ha ricordato aggiungendo che "non è ammissibile che vi siano cattolici praticanti che rigettano a priori il tema della mobilità umana considerandolo ideologico o ostentano un atteggiamento altezzoso nei confronti delle culture extra-europee del cosiddetto Sud del mondo". 

Un messaggio forte quello di Bassetti, convinto che la politica debba tenersi "lontana dai populismi o sovranismi" e "trovare soluzioni a ciò che attenta contro i diritti umani fondamentali", puntando a "eliminare definitivamente ogni forma di esclusione sociale: inedia, pandemie, per non parlare dell'ignobile tratta di esseri umani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassetti da papa Francesco, poi online con 'Missio': "Restrizioni giuste, conosco il Covid"

PerugiaToday è in caricamento