Coronavirus, arriva la Pasqua e dopo Ammeto il sindaco di Marsciano mette 'in guardia' le parrocchie

Dopo le polemiche per la messa celebrata nella Domenica delle Palme con tanto di fedeli e comunione, il Comune invia una circolare: "Funzioni solo a porte chiuse e con mascherine"

Dopo il clamore suscitato dalla messa celebrata per la Domenica delle Palme nella frazione di Ammeto (con tanto di fedeli in chiesa e comunione) e gli strali del sindaco Francesca Mele, passata dall'indignazione ai fatti con l'ordinanza che ha poi imposto l'isolamento domiciliare a tutti i partecipanti alla funzione, l'amministrazione di Marsciano non si fida e preferisce prevenire. Ecco così che il primo cittadino, in vista della Pasqua, invia una circolare a tutte le parrocchie marscianesi per ricordare le limitazioni vigenti. Nel documento "si ricorda innanzitutto il perdurare fino a tutto il 13 aprile 2020 (Lunedì dell’Angelo), e salvo proroghe o diverse disposizioni, delle restrizioni attualmente in vigore per il contenimento dell’emergenza pandemica da coronavirus".

Marsciano, il sindaco non perdona: "In isolamento chi era alla messa di Ammeto"

Viene quindi "specificato, anche alla luce di quanto accaduto in occasione della messa celebrata ad Ammeto domenica 5 aprile, che le celebrazioni religiose sono consentite limitatamente alla presenza del parroco e dei soggetti coadiuvanti nel numero strettamente necessario allo svolgimento della funzione; le funzioni possono essere celebrate solo a porte chiuse; per la fruizione da parte dei fedeli possono essere utilizzati o sistemi sonori di diffusione o dirette streaming mediante internet; nella realizzazione della funzione religiosa dovranno inoltre essere adottate le obbligatorie misure di distanziamento sociale e utilizzati i dispositivi di protezione individuale che il Comune, attraverso la Protezione civile, ha fatto pervenire alle stesse parrocchie".

VIDEO Ad Ammeto celebrata la domenica delle Palme con tanto di fedeli e comunione

Il Comune sottolinea infine come "tutti i servizi di monitoraggio del territorio comunale nel periodo che va dal 10 al 13 aprile saranno intensificati e rafforzati" e ricorda che "il Centro Operativo Comunale è a disposizione per ogni utile chiarimento e/o segnalazione in merito all’emergenza in atto al numero 075 8742204".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento