Coronavirus, Bassetti: "Affiderò al Cuore Immacolato di Maria tutta la nostra Diocesi"

Il Cardinale: "E' Lei, con il suo sguardo benigno e con il suo cuore materno, ad intercedere presso il Signore per liberarci da questo male che ci avvolge"

"Al termine della messa di domenica prossima, che celebrerò qui in cattedrale, sollecitato anche da tanti fedeli, affiderò al Cuore Immacolato di Maria tutta la nostra Diocesi, perché è Lei, con il suo sguardo benigno e con il suo cuore materno, ad intercedere presso il Signore per liberarci da questo male che ci avvolge". Lo ha annunciato il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, al termine della preghiera del Padre Nostro, recitata a mezzogiorno del 25 marzo, nella cattedrale di San Lorenzo, insieme al vescovo ausiliare monsignor Marco Salvi e ad alcuni canonici, alla presenza del sindaco di Perugia Andrea Romizi in rappresentanza della città.

Si sono uniti spiritualmente a papa Francesco, nel momento in cui il Santo Padre recitava nella biblioteca privata del Palazzo apostolico la preghiera che accomuna tutti i cristiani delle diverse confessioni del mondo, per "implorare misericordia – ha detto il Pontefice – per l’umanità duramente provata dalla pandemia di coronavirus".

Il cardinale Bassetti ha concluso il momento di preghiera con la recita dell’Angelus, "il saluto a Maria", ricordando ai presenti “La Novena alla Madonna della Grazia per chiedere la fine della pandemia”, recitata anch’essa dalla cattedrale di San Lorenzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad introdurre la “Novena” è stato il cardinale Bassetti e a guidarla l’arciprete monsignor Fausto Sciurpa, davanti all’immagine della Madonna delle Grazie (opera attribuita ad un allievo del Perugino), tanta venerata dai perugini.  "Sempre nei momenti di calamità il santo popolo di Dio – ha sottolineato il cardinale – si è rivolto alla Madre del Signore invocandola come aiuto, patrocinio e conforto. Con questo spirito abbiamo pensato ad una novena proprio per invocare l’aiuto, la protezione e il conforto della Santa Vergine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Ospedale di Perugia, tre infermieri e due pazienti positivi al coronavirus: asintomatici e in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, dopo Eurochocolate anche per i Baracconi altro "No": "Ignorato il nostro piano sicurezza"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento