Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Concorso InvestiAMOsociale, ai vincitori contributo di 30mila euro a fondo perduto

Scadono il 15 settembre i termini per presentare i progetti nei settori agrifood, cultura, economia circolare, servizi socio-sanitari ed inserimento lavorativo, servizi educativi, turismo esperienziale e sociale, welfare aziendale e di comunità

Agrifood, cultura, economia circolare, servizi socio-sanitari ed inserimento lavorativo, servizi educativi, turismo esperienziale e sociale, welfare aziendale e di comunità. Restano ancora pochissimi giorni per presentare un progetto di imprenditoria sociale in uno dei sette settori al centro del Concorso InvestiAMOsociale. Scadono infatti il 15 settembre 2021 i termini per partecipare all’iniziativa finalizzata a sostenere lo sviluppo di progetti innovativi in risposta ai bisogni del territorio e a stimolare la crescita dell’imprenditorialità sociale nata dalla volontà condivisa di Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e UniCredit, in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture, realizzata con il coinvolgimento dei partner Human Foundation, Confcooperative Umbria, Legacoop Umbria, Cesvol Umbria e con il supporto scientifico di AICCON (Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit).

Obiettivo del Concorso, destinato a imprese sociali e a cooperative sociali già costituite, ma anche alle organizzazioni del mondo associativo e del volontariato, alle fondazioni, alle imprese cooperative e di capitali che intendono trasformarsi in impresa sociale, è quello di sostenere gli Enti del Terzo settore nella creazione di progetti sostenibili ad alto impatto sociale capaci di generare valore aggiunto anche in termini di inclusione sociale e lavorativa dei soggetti più vulnerabili. Non solo sotto il profilo del sostegno economico ma offrendo anche la possibilità di acquisire il know how necessario per le realtà che intendono avviare o consolidare la propria attività di impresa sociale. 

Dopo la scadenza del 15 settembre verrà stilata una prima classifica dei progetti pervenuti in cui saranno inseriti 15 Enti finalisti che potranno partecipare ad un workshop formativo con esperti, finalizzato all’acquisizione e al rafforzamento di competenze utili al perfezionamento dei progetti presentati e che, dopo questa fase, avranno l’opportunità di esporre il proprio progetto alla giuria finale, che procederà con la proclamazione di cinque vincitori.

Per ciascun dei vincitori sono a disposizione: un contributo di 30mila euro a fondo perduto, stanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia; la possibilità di accedere a un finanziamento ad impatto sociale fino a 90mila euro, a tasso zero per il finanziato, nell’ambito di UniCredit Social Impact Banking, programma con il quale Unicredit, main partner della Fondazione per il Concorso, si propone di contribuire alla costruzione di una società più equa e inclusiva; la possibilità per i vincitori di usufruire di servizi di tutoring e mentoring curati da Cesvol Umbria, Confcooperative Umbria e Legacoop Umbria, i tre partner regionali del Concorso.

Unicredit prevede anche il riconoscimento di una premialità fino a 4mila euro al raggiungimento degli obiettivi sociali dei singoli progetti premiati, secondo lo schema del pay for success. Inoltre Fondazione Italiana Accenture, realtà impegnata ad accelerare la trasformazione digitale del Terzo Settore e ad accompagnare la crescita di progetti ad elevato impatto sociale, metterà a disposizione del progetto più innovativo dal punto di vista tecnologico un premio speciale pari a 10mila euro. Human Foundation, infine, con il contributo di UniCredit, provvederà a fornire formazione e supporto tecnico per la valutazione e rendicontazione dell’impatto sociale delle attività avviate dalle organizzazioni vincitrici.

Per partecipare al Concorso occorre collegarsi al sito www.fondazionecrpg.com dove si trova il Regolamento e alla piattaforma digitale https:// investiamosociale.ideatre60.it messa a disposizione da Fondazione Italiana Accenture attraverso la quale è possibile inviare le proprie proposte progettuali. Requisito di base per candidarsi è che il richiedente abbia la propria sede legale o una sede operativa nel territorio di tradizionale operatività della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia (i Comuni sono elencati nel Regolamento).

Il Concorso è parte di una linea strategica che comprende anche tre cicli di percorsi formativi. Dopo il primo corso terminato a luglio sul tema della Riforma del Terzo settore, il 14 settembre avrà inizio il secondo ciclo incentrato sulla progettazione sociale, durante il quale l’esperto in progettazione sociale Giorgio Sordelli svilupperà un focus su questo tema spaziando dalle principali metodologie di lavoro agli strumenti utili per la costruzione di un progetto, fino alla valutazione e ai sistemi di monitoraggio.

Sempre a settembre si aprirà la selezione per partecipare al terzo ed ultimo percorso formativo previsto dal progetto e sviluppato insieme alla piattaforma Techsoup Italia, che riguarderà la gestione del cambiamento e il project management: attraverso un approccio empirico basato su casi d’uso reali e sulla condivisione di risorse pratiche, i partecipanti avranno la possibilità di adottare la metodologia “Agile”, al fine di raggiungere maggiore efficienza ed efficacia nella gestione dei progetti della propria organizzazione.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso InvestiAMOsociale, ai vincitori contributo di 30mila euro a fondo perduto

PerugiaToday è in caricamento