rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Alla Basilica di San Pietro, una Befana coi fiocchi tra affabulazione, musica e canto lirico, cultura popolare e spunti jazz

Alla Basilica di San Pietro, una Befana coi fiocchi tra affabulazione, musica e canto lirico, cultura popolare e spunti jazz. Perfino un “Mira il tuo popolo” con cadenze da Big Band. Come ci racconta uno dei direttori, Roberto Chioccoloni, che scopriamo entertainer di rango.

La Filarmonica di Pretola, coi ranghi rinforzati da alcuni elementi della Ciro Scarponi di Torgiano, ha offerto due ore di intrattenimento, mostrandosi capace di toccare tutte le corde e i diversi registri dello spettacolo.

Dopo il saluto dell’Assessore Leonardo Varasano, la presidente Elisa Bazzucchi spende acconce e garbate parole di affettuosa memoria al nome e alla figura di Paolo Mencaroni [INVIATO CITTADINO La Filarmonica di Pretola celebra e onora, con un grande concerto, il nome e la memoria di Paolo Mencaroni (perugiatoday.it)], prematuramente scomparso, cui è dedicato il concerto dell’Epifania. Una assenza come condivisione, nel ricordo delle pregevoli iniziative di carattere sociale e formativo che hanno fornito esito tangibile nella presenza in banda di ben quattro studenti della scuola di musica per la quale il caro Paolo si era tanto adoperato.

Poi i due Maestri. Eleonora Bastianelli, subentrata ad Angelo Breccolenti, e ormai salda bacchetta in cui grazia e autorevolezza si riconducono ad unità.

Altro direttore Roberto Chioccoloni, in grado di alternare spiegazioni colte, sintesi trasparenti, aneddoti e cartoline di un’avventura, capace di coniugare pentagramma e umanità. Esemplare e divertente, in tal senso, il racconto della genesi del brano “Look at your people”, canto sacro arrangiato in stile new Orleans.

C’è da aggiungere che entrambi i Maestri sono virgulti della solida pianta rappresentata da Paolo Ciacci, autore anche di arrangiamenti da Piazzolla (esecutori Gabriele Spaccini, Danilo Del Pinto e Alessandro Fiorucci) e di una strepitosa fantasia, magistralmente eseguita dal pontefelcinese Andrea Bartoccioli. Studiano, entrambi i direttori, “composizione e strumentazione per orchestra di fiati” con esiti di solida formazione e sicuro avvenire.

Presente l’ex presidente ANBIMA Giorgio Moschetti, anima e motore di tante iniziative. Con lui l’attuale presidente regionale Gianni Paolini Paoletti che invita l’Inviato Cittadino e tutti i perugini al concerto del 29 gennaio, San Costanzo, in sala dei Notari.

La prima parte del concerto ha proposto due cantanti tutti nostri, come Elena Vigorito (soprano) e David Sotgiu (tenore). Due professionisti di lusso che riscuotono applausi e colgono allori in tutto lo Stivale, ma orgogliosamente lattati al nostro conservatorio Morlacchi.

Dopo la Marcia trionfale dell’Aida (adattata dallo stesso Roberto), un intermezzo dalla Cavalleria, il pucciniano “Oh mio babbino caro” con Elena Vigorito, “Una furtiva lagrima” da Donizetti per David Sotgiu, ancora Elena con “Vissi d’arte” e David con “Nessun dorma” da Puccini.

Un duetto dalla Traviata (il Brindisi) ha suggellato un intervento che i due cantanti hanno eseguito con padronanza e complicità, reiterandolo come bis.

Uno spettacolo “nazionalpopolare” si direbbe, se il termine non desse adito a fraintendimenti riduttivi. Diciamo internazional-perugin-popolare, volendo coniare un azzardato neologismo.

Il programma ha previsto anche la marcia sinfonica “Fra rose e spine” di Giovanni Orsomando e una Disney Fantasy, insieme a un The Best of Henry Mancini, diretto da Chioccoloni.

I MUSICISTI, che sarebbe colpevole omettere. Perché della loro linfa si è alimentata la gioia di un pomeriggio di arte, cultura, matura socialità che sarà impossibile dimenticare.

Ottavino: Paola Codini. Flauto: Elisa Bazzucchi, Alessandra Caracciolo, Camelia Cecchetti, Paola Codini, Stefano Porta, Federico Ricci. Clarinetto: Andrea Bartoccioli, Elena Cambiotti, Roberto Castellani, Sabrina Ciofetti, Nikolò Hasa, Marco Moretti, Annachiara Pasqualoni, Gabriele Spaccini, Franco Staccioli. Clarinetto Basso: Andrea Bartoccioli. Sax contralto: Danilo Del Pinto, Alessandro Fiorucci, Mirco Marri, Franco Palazzoli. Sax tenore: Carlo Calderozzi, Filippo Rossi, Adriano Zolfaccio. Sax Baritono: Antonio Benvenuti. Corno: Maurizio Chiaraluce, Fausto Ricci, Claudia Silvioni. Tromba: Fabrizio Calistroni, Riccardo Fioroni, Maurizio Giorgetti, Alberto Pagnottini, Ilaria Taccucci. Trombone: Davide De Rita, Diego Lipparoni. Eufonio: Alessia Donatelli, Giorgio Faina, Raffaele Migliorati. Tuba: Roberto Chioccoloni, Antonio Emanueli, Francesco Grelli. Percussioni: Giovanni Baldassarri, Fabio Bestiaccia, Matteo Bisello, Renzo Bottoni, Alessandra Caracciolo, Li Chao, Luca Schippa.

Prossimo concerto, domani, 8 gennaio, ore 16:30, presso la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo in Ponte San Giovanni.

Concerto dell'Epifania nella basilica di San Pietro a Perugia


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Basilica di San Pietro, una Befana coi fiocchi tra affabulazione, musica e canto lirico, cultura popolare e spunti jazz

PerugiaToday è in caricamento