menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo tanto peregrinare, la Comunità religiosa ucraina di Perugia (grazie a Bassetti) trova "casa"

La comunità cattolico ucraina di rito bizantino ha celebrato la Natività della Madonna nella nuova sede, concessa in uso permanente. Si tratta della chiesa di Santa Maria delle Grazie

Tanto peregrinare per quindici anni e poi, finalmente, la Comunità religiosa ucraina di Perugia trova casa.  Dopo l’Oasi di S. Antonio, l’oratorio del SS.mo Sacramento (presso Santa Maria Nuova, a Porta Pesa), più altre occasionali location, la diocesi perugina offre una sede stabile, bella e dignitosa, alla chiesa greco-cattolica ucraina in Italia.

Sabato 22 settembre, la comunità cattolico ucraina di rito bizantino ha dunque celebrato la Natività della Madonna nella nuova sede, concessa in uso permanente. Si tratta della bella chiesa di Santa Maria delle Grazie in via Caprera.

La Divina Liturgia è stata guidata dal Visitatore Apostolico per l'Ucraina in Italia, vescovo Dionigi Liakhovich. Hanno concelebrato Padre Marco Semehen e Padre Nikolai Shcherbakov, alla presenza   degli ospiti italiani don Fabrizio e don Antonio.

Al termine della liturgia, il Vescovo ha ringraziato il cappellano della comunità, Padre Vasyl Hushuvatyy, per i suoi sforzi, diligenti e fruttuosi, nel trovare una nuova casa per i fedeli. L’evento è stato accompagnato dal coro di recente formazione. Un ringraziamento particolare è stato rivolto a Sua Eminenza Gualtiero Bassetti.

Il Cardinale, pochi minuti dopo la liturgia, ha ufficialmente visitato la comunità e, rivolgendosi ai fedeli e ai loro pastori, ha espresso soddisfazione per questo dono che Dio ha voluto concedere alla comunità ucraina di Perugia.

Poi la benedizione dell'acqua e l’aspersione dei fedeli. Un momento di agape fraterna  ha chiuso la toccante cerimonia che unisce culture e confessioni religiose. Nel desiderio di pace duratura e proficuo dialogo. Nel solco della tradizionale accoglienza della communitas perusina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento