rotate-mobile
Attualità

Il periodico degli asili nido della Rete Lilliput cambia veste e sbarca sul web con "Gulliverando"

Versione digitale per il foglio di collegamento dove trovano spazio le attività delle strutture per l’infanzia gestite da Polis: storie, emozioni e consigli a portata di cellulare o tablet per genitori e nonni

Nuova veste, in forma digitale, per “Gulliverando”, periodico di collegamento della Rete Lilliput di Polis Cooperativa Sociale. Dal grande foglio in carta lucida, ripiegato, si passa ad una versione multimediale, da sfogliare con il cellulare o il tablet e trovare storie, emozioni, consigli e tutto ciò che riguarda il mondo dell’infanzia.

“È un contenitore di temi, di tutto quello che la Rete Lilliput offre – afferma Luca Minchiatti, responsabile del settore Infanzia/Comunicazione di Polis – Nel periodico diamo spazio ai bimbi e alle famiglie, alle loro esperienze e richieste, si parla di continuità educativa e di territorio, perché i nidi sono visti e gestiti come centri educativi territoriali, dove ci si prende cura dei futuri cittadini”.

La Rete Lilliput di Polis gestisce 10 strutture in Umbria, 3 in Abruzzo e 3 in Puglia, oltre ad uno spazio gioco a Cascia.

“Il progetto pedagogico che anima la Rete Lilliput è quello di far crescere i bambini attraverso le esperienze sensoriali, la narrazione e l’attenzione all’ecologia – prosegue Minchiatti – Particolare attenzione viene data ai materiali naturali, con l’obiettivo di eliminare completamente l’uso della plastica, all’outdoor education, uno strumento che la pandemia ha quasi imposto, alla natura, con i progetti di raccolta differenziata, agli orti negli asili, attraverso il coinvolgimento di nonni e genitori... Un progetto insomma che coinvolge tanti attori: educatori, pedagogisti, nutrizionisti, narratori e famiglie. Con ‘Gulliverando’ raccogliamo tutte queste esperienze, le approfondiamo con gli esperti e le condividiamo con le famiglie”.

“Gulliverando” uscirà con il nuovo numero, in una nuova veste digitale, per raccontare l’inizio dell’anno educativo, poi un altro numero dopo Natale, raccogliendo tutte le attività che si svolgeranno nei nidi della Rete Lilliput, per poi proseguire a primavera e l’ultimo con la chiusura dei nidi per l’estate.

“Il periodico nasce come prodotto cartaceo, da affiggere in bacheca nei nidi, ma la pandemia ha imposto qualche cambiamento, con la trasformazione in digitale siamo sicuri che arriverà a tutti – ricorda Giovanna Di Luca, responsabile social media dell’ufficio comunicazione di Polis – Sarà un prodotto fresco, innovativo, fruibile a tutti, che utilizzerà un linguaggio innovativo e attento all’ecologia, visto che si sfoglierà in rete, anche se chi vorrà potrà stamparlo. Elementi multimediali, come link, video, collegamenti ai social, consentiranno di vivere l’esperienza digitale della Rete Lilliput a tutti i genitori e familiari dei piccoli utenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il periodico degli asili nido della Rete Lilliput cambia veste e sbarca sul web con "Gulliverando"

PerugiaToday è in caricamento