Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

Comune di Perugia, Tari scontata per le attività e agevolazioni per i cittadini in difficoltà

L'assessore Bertinelli: "Iniziativa ispirata ai criteri dell’equità e del buon senso"

Modifiche al regolamento per la Tari a Perugia con agevolazioni per le attività costrette alla chiusura dall'emergenza coronavirus e per i cittadini in difficoltà. La Giunta Romizi, su proposta dell’assessore Cristina Bertinelli, ha approvato la proposta di deliberazione. Ora la palla passa alla commissione consiliare compentente e al consiglio comunale.

La proposta della giunta Romizi, spiega il Comune di Perugia, "prevede l’introduzione, per il 2021, di una specifica riduzione della Tari in favore delle utenze non domestiche che, nel periodo 1° gennaio-30 giugno 2021, sono state oggetto di chiusura obbligatoria dell’attività, per effetto di provvedimenti statali o locali, o di restrizioni all’esercizio della stessa (es. limitazioni al numero dei clienti, agli orari, ecc.), ovvero che abbiano comunque registrato una riduzione del fatturato medio mensile, registrato nel periodo 1 aprile 2020- 31 marzo 2021 rispetto a quello del periodo 1 aprile 2019- 31 marzo 2020, di almeno il 30% (con un’ulteriore riduzione nel caso di calo di almeno il 60%). Le riduzioni, che possono arrivare anche ad oltre il 45%, riguardano l’intero ammontare del tributo (quota fissa e variabile) e dovranno essere richieste presentando apposita istanza entro il prossimo 15 settembre, utilizzando l’apposita modulistica che sarà messa a disposizione dal Comune e dal Gestore". Per le agevolazioni alle attività la giunta "ha predisposto lo stanziamento di circa 5.800.000 euro, utilizzando gli appositi fondi statali". Le riduzioni, anticipa il Comune, "saranno applicate direttamente sulla tassa dell’anno 2021, mediante ricalcolo dell’avviso di pagamento già inviato". 

Tari 2021 a Perugia, agevolazioni per le imprese e riduzione per le famiglie in difficoltà: esulta Forza Italia

E non è finita qui. Nella proposta ci sono 'tagli' alla Tari anche per i cittadini in difficoltà. La Giunta, sottolinea Palazzo dei Priori, "ha chiesto di aumentare lo stanziamento destinato ogni anno al finanziamento della riduzione prevista in favore delle utenze domestiche in condizioni di maggior disagio economico, fino a 700.000 euro. Come di consueto quest’ultima potrà richiedersi con apposita istanza da presentarsi entro il 30 settembre 2021". Sempre per i cittadini "che hanno avuto maggiori difficoltà nel provvedere al pagamento del tributo per l’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica, è stata proposta una specifica norma che consente ai soggetti che riceveranno gli avvisi di liquidazione (solleciti) della Tari 2020, di richiedere la dilazione del pagamento fino a 6 mesi ovvero la rateizzazione fino a 24 mesi, a condizione che siano in regola con i pagamenti fino al 2019".

“In linea con i provvedimenti assunti da questa Amministrazione nell’ultimo anno, ha spiegato l’assessore Cristina Bertinelli, si tratta di un’iniziativa ispirata ai criteri dell’equità e del buon senso. L’obiettivo è di sostenere tutti quei soggetti che sono stati particolarmente penalizzati dagli effetti della lunga pandemia e, dunque, sia attività commerciali con forte riduzione del fatturato rispetto al 2019-2020 che famiglie in condizioni di disagio. Un’iniziativa, conclude l’assessore, che conferma la vicinanza del Comune di Perugia al tessuto produttivo e sociale della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Perugia, Tari scontata per le attività e agevolazioni per i cittadini in difficoltà

PerugiaToday è in caricamento