menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune di Perugia, approvato lo "Sportello per uomini maltrattanti"

Il consiglio comunale di Perugia ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dai consiglieri Massimo Pici del gruppo consiliare Perugia Civica e Cristiana Casaioli del gruppo consiliare Progetto Perugia, per l'apertura dello "Sportello per uomini maltrattanti”

Il consiglio comunale di Perugia ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dai consiglieri Massimo Pici del gruppo consiliare Perugia Civica e Cristiana Casaioli del gruppo consiliare Progetto Perugia, per l'apertura dello "Sportello per uomini maltrattanti”.

Illustrando l’atto Massimo Pici e Cristiana Casaioli hanno sottolineato che "è sempre più diffusa la violenza contro le donne definita come violenza di genere in quanto perpetrata contro le donne per il solo fatto di essere tali. Tale forma di violenza, essendo esercitata all’interno della famiglia, il più delle volte finisce per coinvolgere anche i minorenni che assistono ai conflitto". 

E ancora: "Le forme di violenza sono molteplici, fisica, psicologica, economica, sessuale e stalking, tutte tali da ingenerare effetti devastanti. Su questa materia nel 2011 è stata approvata dal Consiglio d’Europa la Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica. La Convenzione di Istanbul indica una serie di buone prassi che gli Stati membri devono mettere in atto se intendono efficacemente combattere il fenomeno della violenza di genere Tra queste si prevede che vengano attuati gli sportelli rivolti agli autori di maltrattamento, per il recupero degli uomini che agiscono con violenza. Tali sportelli sono visti come una delle forme più efficaci di prevenzione e contrasto alla violenza di genere".

Come spiegano i due consiglieri "attualmente gli sportelli in Italia sono un centinaio, situati soprattutto nel Nord e nel Centro, in piccola parte all’interno delle Asl e nella maggior parte dei casi convenzionati con il servizio pubblico. In Umbria il primo sportello rivolto agli autori di maltrattamenti è stato quello aperto dall’associazione Libertas Margot nel 2015 seguito successivamente da uno sportello aperto per qualche tempo nella Asl2 di Terni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento