rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità

INVIATO CITTADINO Costruttori di Pace

In fervida e persuasa alleanza l’Associazione Italo-Egiziana Eridanus e la Diocesi Terni-Narni-Amelia

Costruttori di Pace. In fervida alleanza l’Associazione Italo-Egiziana Eridanus e la Diocesi Terni-Narni-Amelia. Costituito il Comitato interreligioso per la pace.

Ne parliamo con la presidente di Eridanus, la dottoressa Chiara Cavalieri, che spende un impegno elevato e costante nel favorire gli scambi culturali tra i due Paesi.

Esistono dei precedenti che costituiscono i fecondi prodromi di questa iniziativa?

“Certamente. Mi riferisco alla prima edizione dell’Incontro di Preghiera interreligiosa per la Pace, tenuto l’anno scorso nella prima domenica delle Palme. Con la convinta adesione dei rappresentanti delle diverse religioni presenti a Terni. Si trattò di una preghiera comunitaria, pur nella diversità dei riti. Fu acceso il Braciere della Pace in una cerimonia intensa e toccante”.

Dunque l’iniziativa si ripeterà? Dove e quando?

“Il prossimo 2 aprile, in piazza della Pace a Terni”.

Quali le premesse che giustificano la creazione del Comitato?

“In questo tempo carico di tensioni, violenze e attentati alla pace, intendiamo dare seguito all’incontro del 2022. In ragione dei valori positivi e propositivi di cui quell’esperienza fu portatrice”.

In questo frangente, come vi siete attivati?

“Su iniziativa del vescovo di Terni, monsignor Francesco Antonio Soddu, si è costituito il Comitato Interreligioso per la Pace di Terni, composto dai rappresentanti delle diverse confessioni cristiane, religioni e fedi presenti a Terni. Con la persuasa adesione di associazioni e gruppi di varie nazionalità, impegnate sul territorio nei diversi ambiti di volontariato, di integrazione sociale e interculturale”.

Quale, pertanto, il programma?

“Il Comitato intende promuovere in modo organico e continuativo, nella città di Terni e in tutto il territorio provinciale, la cultura della pace, della non violenza e della vita come valori inestimabili e condivisi. A fronte delle tante forme di violenza che compromettono la pace nelle relazioni di ogni giorno”.

Dunque, la prospettiva è quella di costruire e condividere una visione dichiaratamente e tenacemente pacifista!

“Intendiamo divenire costruttori di pace e di giustizia nelle semplici azioni e nei gesti quotidiani. A cominciare da famiglie, scuola, comunità ecclesiali”.

Quale il referente organizzativo?

“Il Comitato, per ora, avrà come riferimento organizzativo l’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, presso la Curia Vescovile di Terni”.

Quale il tuo ruolo specifico in merito?

“Partecipo in qualità di Co-coordinatrice Dipartimento dialogo e rispetto interreligioso del ‘Movimento Uniti per Unire’, denominato #Cristianinmoschea”.

L’Inviato Cittadino, da credente e nonviolento di ascendenza capitiniana, non può che formulare i più sinceri auguri di buon lavoro per il buon esito dell’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Costruttori di Pace

PerugiaToday è in caricamento