menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimontato il colonnino sotto l’Arco dei Gigli, abbattuto da una vettura

Ora è stato finalmente rimesso al proprio posto

Rimontato il colonnino a sinistra sotto l’Arco dei Gigli. Era stato abbattuto da una vettura. “Sentimmo un botto tremendo e vedemmo quel manufatto precipitato sulle scalette”, aveva riferito un residente di prossimità.

Uno di quei colonnini in travertino, col tipico “cappello”. In questo caso, una specie di cippo confinario fra il termine della ripida via Bontempi e l’inizio delle scalette che adducono in via del Roscetto, zona Carmine.

L’Inviato Cittadino ne sollecitò il rimontaggio immediato, anche per evitare che sparisse, come è accaduto ai colonnini (della stessa tipologia) che impedivano l’accesso al piazzale e al campetto antistante la Stranieri. “Tanto ormai non servivano più – commenta ironicamente un residente di prossimità – dato che il piazzale è diventato un parcheggio”.

Malgrado le sollecitazioni nostre e di Associazioni come la Società di Mutuo Soccorso e tanti privati cittadini, fra i quali l’architetto urbanista Mauro Monella. Niente è stato fatto. Colonnini desaparecidos, missing! Continueremo a chiamarli così, almeno fin tanto che il Comune non spiegherà che fine hanno fatto. Sono stati messi in sicurezza in un deposito. O degli ignoti malandrini li avranno imboscati?

La permanenza del colonnino appoggiato a lato dell’Arco dei Gigli faceva temere una possibile sparizione. Non sarebbe la prima volta.

Ci rassicura, dunque, vedere il colonnino al suo posto, fare il paio col collega. A tutela dell’accesso all’adiacente via Sdrucciola e alla scalinata del Roscetto.

Una buona notizia. E un pubblico riconoscimento alla solerzia di chi ha predisposto lo sperato ripristino.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento