Attualità

Villa del Colle del Cardinale e le esplosioni di cava, la consigliera Morbello chiede una commissione d'indagine

L'esponente del Movimento 5 stelle: "Necessario valutare l’impatto che le esplosioni per lo sfruttamento della cava potrebbero avere sul territorio e sul suo patrimonio artistico e naturalistico"

Tutelare la Villa del Colle del Cardinale e l’ecosistema che si è sviluppato dalle esplosioni della cava di Monte Petroso. Lo chiede Maria Cristina Morbello, consigliera comunale del Movimento 5 stelle a Perugia, con una interrogazione.

Secondo la consigliera è “necessario valutare l’impatto che le esplosioni per lo sfruttamento della cava potrebbero avere sul territorio e sul suo patrimonio artistico e naturalistico” sia alla luce del valore storico-artistico della villa, fatta costruire dal cardinale Fulvio della Corgna nel 1575, sia perché “nell’area sono stati avvistati dei bianconi, rapaci rari nelle nostre zone”.

Nonostante l’attività di cava sia stata autorizzata con provvedimento autorizzatorio unico regionale , già con un precedente ordine del giorno della consigliera Morbello “si chiedeva all’ente di tutelare la villa quale monumento storico del territorio, nonché l’ambiente circostante”.

Con questo secondo atti si chiede alla giunta di “effettuare ulteriori verifiche e controlli nonché azioni a tutela della cittadinanza, della villa e della fauna e quali azioni intende realizzare per il rispetto delle prescrizioni alla viabilità risalenti al 2015”.

L’assessore Otello Numerini ha precisato che “successivamente all’avvio dell’uso degli esplosivi sarà verificato l’esito dei monitoraggi effettuati al fine di valutare le prescrizioni rispetto ai livelli di rumore, alla tutela della villa e della fauna, in collaborazione con gli uffici regionali.

Per quanto riguarda la villa “è stato effettuato un sopralluogo congiunto da parte del Comune e del Polo museale, propedeutico alla campagna di indagini finalizzate alla tutela strutturale. Al momento sono in corso le procedure di affidamento delle indagini stesse” e per la viabilità si sta cercando “una soluzione alternativa”.

La consigliera Morbello ha chiesto che anche il Comune di Perugia istituisca una commissione d’indagine interna, sulla scia di quanto fatto dalla Regione “per la verifica amministrativa delle autorizzazioni all’attività di cava rilasciate negli anni”, per verificare “il rispetto di tutti i principi in materia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa del Colle del Cardinale e le esplosioni di cava, la consigliera Morbello chiede una commissione d'indagine

PerugiaToday è in caricamento