Città della Pieve, inaugurato il nuovo depuratore: 3 milioni dai fondi europei per un vero gioiello della tecnologia

Il nuovo depuratore di Città della Pieve si trova in località "La Torva". Finanziato al 95% con fondi europei

Finanziato quasi interamento da fondi europei, il nuovo depuratore di Città della Pieve è un verro gioiellino di tecnologia. E’ stato inaugurato proprio ieri mattina in località "La Trova".

L'investimento complessivo è pari a tre milioni e proviene al 95% dalla Regione, tutto attraverso fondi comunitari: realizzato da Umbra Acque con collettori fognari ed impianto di depurazione a membrane filtranti, il depuratore rimpiazza una tecnologia ormai superata: le lagune aerate, che tra l'altro non sono nemmeno più a norma di legge.

"L’impianto, di potenzialità fino a 5000 abitanti equivalenti -  ha spiegato Marino Burini, Responsabile del procedimento per conto di Umbra Acque - assicura il rispetto dei valori prescritti per le aree sensibili rispetto alle concentrazioni delle sostanze azotate e del fosforo". E ancora: "Ha un basso impatto ambientale anche in termini di inserimento paesaggistico - continua il responsabile - essendo in gran parte interrato e racchiuso nel verde, in un’area fuori da coni visuali importanti".

Presente anche l'assessore regionale all'ambiente Fernanda Cecchini, che ha seguito tutto l'iter: "Con città della Pieve si concludono i lavori per realizzare e ammodernare 5 impianti di depurazione rispetto ai quali l’Europa aveva minacciato di mettere l’Umbria sotto infrazione. Oggi diamo garanzie al 90% del fabbisogno di adduzione fognario di Città della Pieve e diamo un contributo significativo alla qualità dell’acqua del nostro territorio che è obiettivo primario del governo dell’Umbria".

Per il primo cittadino "è una giornata significativa per Città della Pieve - ha spiegato il sindaco Fausto Scricciolo – che consegna un impianto all’avanguardia in cui vengono utilizzate le migliori tecnologie di cui siamo grati alla Regione Umbria, Umbria Acque e a tutti quei soggetti che in sinergia hanno lavorato su quest’importante opera". 

Il depuratore ha garantito risultati già apprezzabili nella fase di collaudo: piena efficienza depurativa senza ricorso a prodotti chimici; ingombro contenuto dei manufatti; assenza di impatti odorigeni e rumorosità; attenzione ai materiali ed ai colori. E proprio a sottolineare il connubio tra ambiente e futuro l’inaugurazione è avvenuta nella Giornata internazionale dell’Albero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento