INVIATO CITTADINO Il cinema all'aperto al Frontone fa sold out

Onore ai fratelli Mauro e Mirco Gatti, degni discendenti di Peppino, mitico proiezionista del Pavone. Grazie a loro, un minimo di cultura e divertimento sopravvive in questa città che ha conosciuto tempi migliori

Il cinema all’arena del Frontone fa sold out, coi perugini che accorrono numerosi e soddisfatti.

Il cinema estivo all’aperto lo inventò la signora Serena Donati qualche decennio fa, quando il caldo opprimente scoraggiava le presenze al Modernissimo, uno fra i primi cinema d’essai di rilievo nazionale. Quel luogo era stato prima Carmine, poi Moderno, Modernissimo e oggi multisala Post Mod. Decentrato ai Giardini del Frontone, il cinema fece boom. Si rivelò, insomma, un’intuizione geniale. Tanto che Cinegatti, anni dopo, raccolse il testimone di quell’iniziativa, protraendone il successo.

In quest’estate povera d’iniziative, l’arena del Frontone resta un punto fermo per le serate fresche che incrociano cultura, divertimento e socialità.

Così accade che si faccia il pienone, nel rispetto delle norme anti covid sul distanziamento sociale. Una proiezione di qualità, poltroncine addolcite da comodi cuscini. Un deciso appeal è costituito dalla programmazione di lusso. Molti spettatori accorrono (e accorreranno) per vedere film che gli sono sfuggiti, anche pluridecorati. Magari gli splendidi “JoJo Rabbit” del prossimo 6 agosto, “Parasite” di sabato 8, “Joker” del 10.

Ma pure i cinefili più accaniti, come l’Inviato Cittadino e consorte, sono lieti di incrociare novità la cui uscita è stata bloccata dalla pandemia. È il caso del film francese “Il meglio deve ancora venire” proiettato l’altra sera o di “Gamberetti per tutti” (del 1° agosto), “I Miserabili” del 3, “Georgetown” del 5 o “Volevo nascondermi” di ferragosto e del 16.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, il cinema (fortunatamente) tira. Onore ai fratelli Mauro e Mirco Gatti, degni discendenti di Peppino, mitico proiezionista del Pavone. Grazie a loro, un minimo di cultura e divertimento sopravvive in questa città che ha conosciuto tempi migliori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, ordinanza della presidente Tesei: lezioni a distanza alle medie e alle superiori, stop allenamenti e niente Halloween

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento