Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Perugia festeggia al Frontone dei Cinegatti l’attore Jacopo Costantini

Nato e cresciuto nel quartiere Elce, l'attore presente alla proiezione di 'Est' e accolto dagli applausi dei circa duecentocinquanta presenti

Perugia festeggia al Frontone dei Cinegatti l’attore Jacopo Costantini, nato e cresciuto nel quartiere Elce. Di strada ne ha fatta, Jacopo, sia in chiave di carriera che in chilometri. Dopo le medie alla Leonardo (mio alunno) e il liceo Alessi (dove cominciò le prime esperienze teatrali), a Bologna a studiare recitazione e poi in America e altrove.

Parecchio teatro, anche col nostro Stabile, un po’ di Plauto su e giù per l’Italia (spettacoli per le scuole) e poi il botto con “Est”, film indipendente pluridecorato.

Nastri d'Argento, all'esordiente attore perugino Costantini il Premio Gugliemo Biraghi

Jacopo viene dunque alla proiezione al Frontone dove lo accolgono duecentocinquanta persone: oltre ai genitori,  fratelli, amici, colleghi a fargli festa.

Il film è bello e racconta un viaggio vacanza nella Romania di Ceausescu e uno storico come eravamo.

Poi le domande di Matteo Fiorucci e quelle del pubblico, molto interessato.

Jacopo riferisce che le premesse di quell’ingaggio sono legate proprio al Frontone e poi “a domanda risponde”.

Si parla dei ciak più faticosi, come quello della lotta quando gli amici scoprono che è stato lui a combinare i peggiori casini: aver accettato quella valigia dal contenuto misterioso, aver parlato troppo al telefono fino ad allertare i servizi segreti di quel Paese spione. Dice: “Dovevamo lottare senza troppo scapigliarci, stando attenti a non danneggiare i costumi…”. 

Personaggi - Cinema e teatro, Jacopo Costantini si fa strada nel mondo artistico nazionale

E poi i colleghi dormiglioni, la gente rumena gentile e accogliente.

Fino alla chicca del dialetto. Perché è da sapere che la produzione cercava attori di dialetto cesenate e Jacopo, peruginissimo, si è spacciato per dialettofono romagnolo. Dice: “Ci ho provato”. Con successo, dato che è stato preso.

Quindi, sempre in materia di dialetto, racconta che, negli intervalli delle riprese, sfoderava la sua parlata perugina, imitato dai colleghi che la trovavano simpaticissima. Basta questo a scaldare il cuore dei perugini. Orgogliosi, s’intende! Parlo per esperienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Perugia festeggia al Frontone dei Cinegatti l’attore Jacopo Costantini

PerugiaToday è in caricamento