INVIATO CITTADINO Ponte Felcino, una sola scala per tutto il cimitero

Gli utenti lanciano una sottoscrizione per la richiesta di una normale dotazione. E lasciano presso i due fiorai la petizione per le firme

A Ponte Felcino una sola scala di sicurezza per tutto il cimitero. Gli utenti lanciano una sottoscrizione per la richiesta di una normale dotazione. E lasciano presso i due fiorai la petizione per le firme.

Dicono: “È veramente inaccettabile che persone anziane, specie nella stagione invernale, debbano fare la fila per impadronirsi dell’unica scala che va a ruba”.

Fa eco un’anziana signora: “Ed è vero che paghiamo, come Perugia, tutti gli oneri per illuminazione, pulizia, manutenzione. Insomma: noi ponteggiani vorremmo essere trattati come gli altri cittadini”.

Il fatto è che, in assenza di questi manufatti, le persone non possono accedere alla manutenzione dei loculi, posti ad altezze non raggiungibili da terra senza l’ausilio di scale di sicurezza (ossia, dotate di ruote e appoggi laterali).

Data l’ampiezza del cimitero, richiedono una dotazione di almeno cinque scale di cui una più stretta, in modo da poterla utilizzare in un punto dove una scala di normale larghezza non avrebbe lo spazio necessario per essere collocata.

La richiesta pare logica e sensata. Non c’è ragione per cui non possa essere prontamente accolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento