menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Cimitero monumentale, quel tetto cade a pezzi

Quel tetto lungo il muro di recinzione del cimitero monumentale, sul lato strada, cade letteralmente a pezzi. Urge intervenire

Quel tetto lungo il muro di recinzione del cimitero monumentale, sul lato strada, cade letteralmente a pezzi. La gronda è rugginosa e in alcuni tratti addirittura crollata. Dell’ala della copertura sono rimasti solamente i supporti. Quando piove, uno scroscio d’acqua si riversa lungo il muro, sempre più sporco e degradato. Le parti più esposte sono diventate nere.

È un vero peccato perché basterebbe rifare il tetto, specialmente nella parte terminale. Sarebbe l’occasione per sostituire completamente il canale di gronda ammalorato o caduto.

I vergoletti, ridotti a puri spuntoni, andrebbero protetti con pianelle e tegole/coppi per convogliare le acque lungo le canale e i discendenti di gronda.

Abbiamo accennato la faccenda all’assessore Edi Cicchi che si è dichiarata disponibile a mantenere la delega, a condizione che le cose vengano rimesse a posto.

Altra questione sottolineata dall’Inviato Cittadino (che ha raccolto le lamentele dei congiunti in molti cimiteri del Comune) è la mancanza di scalandrini per accedere ai loculi in alto. La riposta è che se li fregano. Al cimitero di Ponte Felcino ce ne sono due in tutto. E uno viene utilizzato dai muratori impegnati nel lavori all’interno. È stata inviata una richiesta con vibrate proteste, ma non se ne sono visti gli effetti.

Comunque sia, la gestione dei cimiteri è uno dei versanti che qualificano l’amministrazione cittadina. Occorre assolutamente porre mano alle criticità in tempi brevi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento