Attualità

Prima messa per i cinque neo sacerdoti di Perugia, il cardinale Bassetti: "Conta solo la vostra fede"

Don Francesco Verzini, liturgista diocesano e rettore del Seminario arcivescovile di Perugia: "Celebrare l’eucarestia per questi giovani preti è, anzitutto, muovere i loro primi passi nella vita ministeriale presiedendo nella preghiera la comunità cristiana"

Cinque nuovi sacerdoti per la diocesi di Perugia-Città della Pieve sono stati ordinati sacerdoti il 29 giugno dal cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti e adesso si preparano a celebrare la loro prima messa.

Don Vittorio Bigini, don Michale Tiritiello, don Samy Abu Eideh, don Daniele Malatacca e don Simone Strappaghetti, presiederanno le loro prime celebrazioni eucaristiche, in  questo fine settimana, nelle parrocchie di origine o in quelle dove hanno vissuto il tempo del diaconato: don Vittorio, domenica, alle 11:30, a San Sisto; don Michale, sabato, alle 18, a San Sisto,  e domenica, alle 11:30, a S. Maria di Colle; don Samy, sabato, alle 18:30, a San Barnaba, e domenica, alle 10, a Ramazzano, alle 11:30, a Piccione, e alle 18 a Fratticiola Selvatica; don Daniele, domenica, alle 11, a Elce, e alle 12, a Case Bruciate; don Simone Strappaghetti, domenica, alle 11:30, a S. Lucia.

"Celebrare l’eucarestia per questi giovani preti – spiega don Francesco Verzini, liturgista diocesano e rettore del Seminario arcivescovile di Perugia – è, anzitutto, muovere i loro primi passi nella vita ministeriale presiedendo nella preghiera la comunità cristiana; impegno questo che hanno deciso di assumersi affinché, attraverso la predicazione, il Vangelo fruttifichi nel cuore degli uomini e il popolo di Dio sia nutrito dal pane che dona la vita al mondo". Inoltre, precisa don Francesco Verzini, "nella celebrazione eucaristica troveranno la fonte ed il culmine del ministero presbiterale, come è nella vita di ogni cristiano, perché in essa e con essa conformeranno sempre più il loro cuore al cuore di Cristo, così da avere la possibilità di amare sino allo stremo delle forze il popolo ad essi affidato, come il Signore amò i suoi sino alla fine".

"Cosa si aspettano, il Signore e la nostra amata Chiesa perugino-pievese, da voi? E voi, per chi e cosa siete disposti oggi a consegnare, attraverso la mia povera persona, la vostra vita a Cristo? - Sono le domande che il cardinale Gualtiero Bassetti ha rivolto ai cinque ordinandi presbiteri diocesani Samy Cristiano Abu Eideh, Vittorio Bigini, Daniele Malatacca, Simone Strappaghetti e Michael Tiritiello, nell’omelia della celebrazione eucaristica della loro ordinazione sacerdotale - Una risposta chiara e coerente a Cristo dipende soltanto dall’esperienza che avete fatto di lui, dal vostro amore per Lui, in una parola, dalla vostra fede. Libri, catechismi, letture, studi, sono necessari, ma tutto dipende dal personale incontro con Lui. Neppure la vostra preparazione fa titolo: non fanno titolo le doti umane, se pur utilissime; non fa titolo, da sola, neppure la buona volontà. Figli carissimi, conta soltanto la vostra fede".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima messa per i cinque neo sacerdoti di Perugia, il cardinale Bassetti: "Conta solo la vostra fede"

PerugiaToday è in caricamento