rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

INVIATO CITTADINO Acropoli in saldo, chiude anche Geox

Il mesto saluto del personale agli affezionati clienti. Cala il sipario su uno storico brand

Acropoli in saldo. Palazzo Capocci. Ha chiuso Geox. Il mesto saluto del personale agli affezionati clienti. Ultimo atto: cala il sipario su un negozio affermato, un grosso brand nazionale. Tre vetrine lungo via Fani e una in corso Vannucci.

La crisi commerciale si misura col numero delle serrande che si abbassano. D’altronde, c’è chi si chiede che senso abbia oggi recarsi in centro per acquisti. Parcheggi carissimi. Mancano prodotti di rango. “Quello che trovi qui sono ormai calze e mutande!”, commenta amaro un commerciante storico. E poi l’esosità dei canoni. Come si fa a pretendere quasi dieci mila euro al mese di affitto? Sono botte da orbi che abbatterebbero un elefante. 

FOTO - Centro storico, chiude anche Geox: le immagini

Ieri mattina un mezzo specializzato in smaltimento ha tirato su masserizie, arredi e prodotti. Tutto buttato lì. C’è chi ha seguito il camion con gli occhi venati di tristezza. Il Campanone del Comune ha detto stop, segnando l’ultima ora di un altro negozio. Un’altra avventura finita. Male.

Un mesto avviso recita: “Dopo tanti anni insieme, è arrivato il momento di salutarci. A tutti i clienti mandiamo i nostri più cari saluti. Ci mancherete. Affettuosamente: lo staff del negozio Geox di corso Vannucci”.

Non un arrivederci, ma un addio.

Tristissimo vedere un addetto che cerca di raschiare dal cristallo della rosta la scritta “Geox respira”. Perché il negozio Geox ha smesso di respirare. Per meglio dire, ha esalato l’ultimo respiro. Ed è stato doloroso… per chi ama questa città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Acropoli in saldo, chiude anche Geox

PerugiaToday è in caricamento