rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Attualità

Cento anni di Bacio Perugina, spettacolo in centro storico. Romizi: "Una storia straordinaria"

Evento clou il concerto di Maurizio Mastrini ai piedi della Fontana Maggiore, al termine di due giorni di esibizioni di giovani pianisti umbri nelle dieci postazioni allestite in corso Vannucci

“Una gioia ritrovarci in piazza IV Novembre insieme a tanti cittadini per celebrare nella maniera più sentita i cento anni di un prodotto come il Bacio. Un momento segnato dal rispetto per una storia importante e dall’orgoglio per una fabbrica che resta elemento identitario della città”. Così il sindaco Andrea Romizi ha commentato le iniziative che si sono svolte in centro storico per il centenario di Baci Perugina, con l’evento clou rappresentato dal concerto di Maurizio Mastrini ai piedi della Fontana Maggiore, al termine di due giorni di esibizioni di giovani pianisti umbri nelle dieci postazioni allestite in corso Vannucci.

“Il Bacio è un cioccolatino conosciuto ovunque – ha continuato il sindaco -, un marchio che ha portato nel mondo il nome di Perugia. Ringraziamo Nestlé, in particolare l’amministratore delegato Marco Travaglia, per aver voluto onorare nella nostra città una ricorrenza che mi sento di dedicare alle migliaia di donne e uomini che nel tempo hanno realizzato il prodotto nato dal genio di Luisa Spagnoli. Dall’intuizione di questa grande imprenditrice, che ricordiamo insieme a Giovanni Buitoni e a un creativo come Federico Seneca, è nata una storia straordinaria che tutti noi sentiamo la responsabilità di coltivare e accrescere”. 

FOTO - Cento anni di Bacio Perugina, la serata in centro storico

“Abbiamo assistito a celebrazioni eleganti ed emozionanti – ha aggiunto l’assessore alla cultura Leonardo Varasano – grazie al felice connubio di pianisti affermati, come nel caso del maestro Mastrini, e di giovani talenti. Il centro storico, in questi giorni, ha espresso tutta l’eleganza di un prodotto dal fascino senza tempo, paragonabile a un’opera d’arte che addensa emozioni e scoperte continue e sempre fresche, come quelle racchiuse nei famosi cartigli da tutti amati. Siamo felici che Nestlé abbia scelto di festeggiare un anniversario così importante anche qui, al cospetto della Fontana Maggiore e di Palazzo dei Priori, a pochi metri dal luogo in cui Luisa Spagnoli fondò il primo laboratorio. Un fatto che certifica il legame con un’azienda a cui teniamo molto”.

Il sindaco Romizi, nella serata di sabato 12 novembre, ha portato i saluti istituzionali insieme alla presidente della Regione Donatella Tesei, alla presenza dell’ad di Nestlé, Marco Travaglia, e al direttore dello stabilimento di San Sisto, Marco Muratori. Dopo la citazione di tutti i giovani talenti che hanno partecipato alla manifestazione “Una sinfonia di emozioni per te”, si è svolto il concerto del musicista e compositore Mastrini accompagnato da un’orchestra di nove elementi e dalla voce di Paolo di Paolo, autore del podcast “Baci su Baci” di Chora Media, attraverso il quale ha narrato la genesi del bacio esplorando l’evoluzione del significato di un gesto tanto intimo quanto universale.

Per l’occasione, il musicista ha presentato anche un pezzo inedito, “Baci”: una composizione virtuosistica di sole quattro note ad essi dedicata, in cui il Maestro riprende l’idea di Schumann di tradurre in note musicali le lettere dell’alfabeto.

Nella due giorni di musica, i giovani musicisti hanno ripercorso la storia e i sentimenti che i Baci hanno saputo regalare nel corso del tempo. Dal jazz alla musica classica, dallo swing al tango, fino alle colonne sonore cinematografiche più famose, le vie della città natale dei Baci Perugina hanno accolto melodie nate dalla passione e dal talento di 16 ragazzi che hanno suonato eleganti pianoforti a coda. I talentuosi e giovanissimi musicisti che hanno suonato da soli e a quattro mani lungo corso Vannucci sono stati seguiti e preparati, per questa occasione, dal Maestro Mastrini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento anni di Bacio Perugina, spettacolo in centro storico. Romizi: "Una storia straordinaria"

PerugiaToday è in caricamento