menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Suarez, il professor Gammaitoni: "L’università italiana è diventata ostaggio delle leggi del mercato"

L'ordinario di Fisica sperimentale dell'Unipg: "Conosco Stefania Spina da molti anni e so che è una persona perbene e una studiosa seria"

"Tutti gli studenti sono uguali ma gli studenti VIP sono più uguali degli altri". Comincia con una provocazione il post su Facebook del professor Luca Gammaitoni, ordinario di Fisica sperimentale all'Università degli Studi di Perugia. "Conosco Stefania Spina da molti anni e so che è una persona perbene e una studiosa seria. Se ci sono responsabilità giudiziarie lo appurerà la magistratura", scrive.

E non è finita qui: "Tuttavia - prosegue Gammaitoni - , c’è un lato triste di questa brutta vicenda del calciatore Suarez, che tende a sfuggire alle analisi di questi giorni. Occhi indulgenti e favoritismi sono presenti in ogni consesso umano e purtroppo anche l’università non ne è esente: le cronache abbondano di casi. Quello che però fa più male, a chi di università vive e lavora, è che in questa vicenda tutti, ma proprio tutti, dalla Rettora fino all'ultimo assunto, si sarebbero prodigati perché un calciatore della Juventus fosse venuto a fare esami a Perugia. Perché? Perché da circa venti anni l’università italiana è diventata ostaggio delle leggi del mercato. L’università, come la sanità pubblica, è divenuta senza quasi che ce ne accorgessimo, un’azienda. Come tale deve competere con le altre università, improvvisamente divenute concorrenti, per attrarre gli studenti, per coccolarli affinchè rimangano e sospingerli in ogni modo affinché non diventino dei temibili “fuori corso”".

Conclusione: "Se l’università deve essere “attraente” allora cosa c’è di meglio della pubblicità che deriva dall’avere tra i suoi “studenti” calciatori famosi? Pensiamoci prima che nella pubblicità del prossimo anno accademico compaia lo slogan: “Fast track per studenti VIP, due esami al costo di uno”. Dopo non avremo più capri espiatori da additare al pubblico ludibrio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento