Nasce "Argento vivo", il progetto Caritas per contrastare l'emergenza solitudine degli anziani

Al via la campagna adesioni in cinque parrocchie. La mancanza di affetti, relazioni, rapporti umani è una delle povertà emergenti accentuate anche dal Covid-19

Un progetto per gli invisibili. Con "Argento vivo" la Caritas diocesana di Perugia ha intenzione di alleviare la solitudine di tanti anziani, stimolandone la vitalità e favorendo l'incontro con il mondo.

"Si tratta di un progetto per i nostri fratelli anziani, e per certi versi invisibili, e abbiamo immaginato per loro una serie di attività, individuali e di gruppo, come opportunità per uscire dall’isolamento fisico, ma soprattutto relazionale in cui si trovano - dice il direttore della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve, il diacono Giancarlo Pecetti - C’è bisogno di fare e di dare di più, ma ci sono anche situazioni di difficoltà e condizioni di solitudine individuale, purtroppo ormai stabilizzate, come quelle degli anziani soli e di fatto privi della vicinanza di affetti, relazioni, rapporti umani".

L'emergenza sanitaria ha acuito la solitudine di tanti anziani, costretti in casa, con le poche occasioni di vita sociale azzerate. Il progetto prevede laboratori di informatica, corsi di cucina, un laboratorio teatrale, gite di gruppo in Umbria e anche nelle regioni confinanti.

Per dare corso all'iniziativa servono volontari che "invito caldamente ad un servizio diverso - dice il diacono - a rendervi disponibili a trasferire questo messaggio, a parlare con le persone, a spiegare lo spirito e le finalità del progetto e, se riterrete che ci siano le condizioni, a invitarle a prendervi parte". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto sarà operativo a partire dall’anno pastorale 2020-21, mentre le adesioni sono aperte dal mese in corso, ed è rivolto inizialmente agli anziani di cinque parrocchie della città: Santa Maria di Case Bruciate, Oasi di Sant’Antonio, San Barnaba, San Raffaele Arcangelo di Madonna Alta e San Giovanni Battista di Ferro di Cavallo. Le disponibilità potranno essere segnalate al responsabile dell’Area progetti della Caritas diocesana Alfonso Dragone (tel. 075.5733666; e-mail: info@caritasperugia.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento