rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

INVIATO CITTADINO Per Amadeus, e per quanti verranno il 31 in Piazza Grande, Perugia prepara un’accoglienza che più… "mega" non si può

Perugia, come sempre, fa le cose “in grande”. Espressione che per noi significa “con la mente e col cuore”

Per Amadeus, e per quanti verranno in piazza Grande, Perugia prepara un’accoglienza che più… MEGA non si può.

Per il più visto evento Rai dopo Sanremo, la prudenza non è mai troppa. E ci pensa l’assessore alla sicurezza Luca Merli a declinare la serie di provvedimenti, opportuni. Anzi: necessari.

Piena sicurezza per quanti avranno la sorte di poter accedere allo spettacolo dall’Area Evento. Si diceva fossero 1000 i privilegiati. Adesso, con la decisione di estendere la zona calda fino a Sandri, si parla di 2000. Ma siamo ben lontani dalle cifre iperboliche, sentite uscire, in questi giorni, dalla bocca dei soliti disinformati o… interessati denigratori. Peraltro, ci si avvarrà di una speciale macchinetta contapersone per indire lo stop, quando si sarà prossimi al raggiungimento del top degli ammissibili.

Accessi e uscite rigorosamente declinate (e riportate in altro servizio). Servizi sanitari: mega. Per numero di addetti e postazioni motorizzate e appiedate.

Bagni in numero sufficiente per corrispondere alle esigenze idrauliche dei convenuti. Bagni chimici, bagno comunale aperto in via Boncambi, bagni degli esercizi pubblici. Insomma: nessuna giustificazione per ‘rubinetti umani’ aperti in vicoli e rimbocchi.

Un occhio di riguardo per i portatori di disabilità. E chiusura dalle ore 12:00 del 31 dicembre. Ma potrebbe essere anche un po’ prima. Dipenderà dall’appeal esercitato dai protagonisti della serata, rivelati a brevissimo da mamma Rai. C’è caso che i più sfegatati sostenitori di questo o di quell’artista siano capaci di piazzarsi in zona a far capo dalle prime ore del mattino.

Tra le limitazioni per l’accesso in area calda, anzi bollente: il divieto di introdurre oggetti (contundenti?), mezzi di locomozione, anche ecologici, fuochi pirotecnici, spray al peperoncino (perfino ovvio). E “animali condotti al guinzaglio”: c’è da pensare, naturalmente, ai cani (sennò a quali altre bestie ‘guinzagliabili’?).

Luca Merli risponde con chiarezza e competenza alle domande più varie. Fiancheggiato da due esponenti di rango della Polizia Municipale. Ma sui numeri non si sbilancia. Aggettiva generosamente sull’evento. E non poteva essere diversamente. Perfino i maxischermi vengono epitetati come SUPERMEGAGALATTICI.

Per i più pigri (e l’Inviato Cittadino fra essi), è forse meglio assistere all’evento dal divano di casa. Ma l’acropoli sarà certamente, e motivatamente, strapiena. L’ambaradan non si monta proprio per questo? E Perugia, come sempre, fa le cose “in grande”. Espressione che per noi significa “con la mente e col cuore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Per Amadeus, e per quanti verranno il 31 in Piazza Grande, Perugia prepara un’accoglienza che più… "mega" non si può

PerugiaToday è in caricamento