Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Il "parco della memoria" accoglie un altro perugino illustre: scoperto nei giardini di Sant'Ercolano il busto di Gerardo Dottori

Consegnato a Massimo Duranti, critico d'arte e amico dell'artista, il Baiocco d'oro per l'attività culturale e artistica a favore della città e dei suoi artisti

Un busto di Gerardo Dottori in quello che è già denominato "parco della memoria" per ricordare i perugini illustri. Il busto è stato scoperto ai giardini intitolati a Rosa e Cecilia Caselli Moretti accanto alla chiesa di Sant’Ercolano, alla presenza del sindaco Andrea Romizi, dell’assessore Leonardo Varasano, dell’assessore Gabriele Giottoli, della consigliera Roberta Ricci, del magnifico rettore dell’Universirà per stranieri di Perugia Valerio De Cesaris, della vice presidente degli archivi Dottori Francesca Duranti, del rappresentante dell’associazione Miliocchi Fabio Amici, degli artisti che hanno realizzato il busto con il maestro Matteo Peducci in primis ed infine con Massimo Duranti, critico d’arte, presidente degli archivi Dottori, amico dell’artista.

Dopo quella che ritrae Guglielmo Miliocchi, collocata nel marzo 2019, questa mattina è stato inaugurato un busto commemorativo dedicato all’Artista Futurista Gerardo Dottori.

La realizzazione del busto è stata affidata alla Bottega degli Affiliati di Assisi, un luogo dove giovani artisti scultori del marmo lavorano guidati dal Maestro Matteo Peducci come nelle più classiche botteghe rinascimentali. L’opera è in marmo bianco cristallino di Carrara, issata su un podio in travertino, e rientra nell’ambito di un progetto più ampio, approvato nel 2019, che consiste nella realizzazione di una sorta di “galleria” di sculture a cielo aperto dedicata a sette personaggi illustri del Novecento che hanno operato in modo significativo negli ambiti culturali, artistici, politici e industriali della città di Perugia. L’opera è un esempio della cosiddetta tecnica canoviana ottocentesca che prevede la creazione di un bozzetto preliminare in terracotta e gesso per essere poi sviluppata tramite pantografo fino alla lavorazione del marmo bianco di Carrara. La scelta di questa tecnica è stata dettata dal racconto del periodo storico Novecentesco che vedeva questo tipo di tecnica particolarmente in voga. Il mezzobusto ritrae un Dottori nell’età che lo vide protagonista dell’Aeropittura, porta con sé nel taschino gli strumenti dell’artista e nel risvolto della giacca un piccolo aeroplano. La stele riporta una frase del Manifesto Umbro dell’Aeropittura del 1941 da lui firmato: "L'Umbria predilige il cerchio, la curva dolce, le ascese che suggeriscono la spirale".

"E’ un piacere ritrovarsi qui – ha sottolineato l’assessore Leonardo Varasano aprendo l’incontro – tutti insieme, a ridosso della Festa Grande del XX giugno, per questa nuova tappa che vuol essere un racconto visibile e monumentale della Perugia del ‘900. Una sorta, peraltro, di prosecuzione ideale di quanto si trova presso i giardini Carducci e, dunque, un modo per onorare personaggi illustri della città".

"Il primo motivo di soddisfazione oggi – ha detto il sindaco – è di essere arrivati alla seconda realizzazione all’interno dei giardini Caselli Moretti; cosa non scontata perché non è sempre facile proseguire un percorso iniziato. Accogliamo con favore l’opportunità di arricchire questo prezioso 'parco della memoria', ideale prosecuzione dei Giardini Carducci. Si tratta, infatti, di una forma di attenzione in favore di chi è passato ed ha lasciato il segno di sé a beneficio della città e delle generazioni future. Oggi sono felice perché rivolgiamo un tributo ad un grandissimo artista, recuperato dalla polvere grazie al contributo di Massimo Duranti. Sono altresì orgoglioso, tuttavia, perché il busto è frutto dell’opera di artisti come Matteo Peducci ed i suoi collaboratori della Bottega degli Affiliati".

Il sindaco ha reso omaggio a Massimo Duranti, cui ha consegnato il Baiocco d’oro, ringraziandolo per la meritoria opera prestata in favore della figura di Dottori, ma anche per l’incessante attività svolta nel corso della sua lunga carriera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "parco della memoria" accoglie un altro perugino illustre: scoperto nei giardini di Sant'Ercolano il busto di Gerardo Dottori

PerugiaToday è in caricamento