Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Bullismo e cyberbullismo, il Comune di Perugia in campo per la prevenzione e il recupero dei bulli

Approvato dal consiglio comunale un ordine del giorno della consigliere di Blu, Francesca Renda

Bullismo e cyberbullismo, il consiglio comunale di Perugia ha approvato un ordine del giorno che pone le basi per un intervento di prevenzione ccordinato tra tutti gli attori politici e sociali chiamati ad occuparsi del problema.

"Il bullismo e cyberbullismo sono fenomeni sociali che, alla luce delle ultime ricerche Istat interessano sempre più i nostri ragazzi/e in qualità di vittime, testimoni o soggetti attivi - scrive la consigliera di Blu, Francesca Renda - In Italia, un ragazzino su due è vittima di episodi di bullismo e l’età a rischio è quella compresa fra gli 11 e i 17 anni, anche se il periodo più critico risulta essere quello fra gli 11 e i 13 anni", mentre dai dati Istat "emerge che nel 2014 poco più del 50% dei ragazzi ha subito qualche episodio offensivo, non rispettoso o violento e nel 9,1% dei casi tali atti si sono ripetuti ogni settimana".

A subire comportamenti offensivi, non rispettosi o violenti "sono stati nel 22,5% dei casi i ragazzini fra gli 11 e i 13 anni e nel 17,9% dei casi gli adolescenti fra i 14 e i 17 anni - prosegue Renda - dai dati sul cyberbullismo emerge che su 354 denunce di minori trattate nel 2017 dalla Polizia postale, 59 riguardano la diffusione di materiale pedopornografico e 116 sono casi riguardanti ingiurie, molestie e minacce".

Il documento finale sottoposto prima alla commissione e poi al consiglio vede il Comune di Perugia protagonista in un attività di coordinamento fra tutti gli attori coinvolti per un'attività fondamentale di prevenzione del fenomeno e misure di recupero del bullo che deve essere reintegrato nella società con nuovi modelli comportamentali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullismo e cyberbullismo, il Comune di Perugia in campo per la prevenzione e il recupero dei bulli

PerugiaToday è in caricamento