menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bruxelles, incontro al vertice di studiosi europei: spicca lo scienziato perugino Franco Cotana

Per l’Italia, è presente il nostro Franco Cotana. Si è parlato del dopo Horizon 2020, ovvero del nuovo programma "Horizon Europe" da oltre 100 miliardi di euro

Bruxelles: incontro al vertice di scienziati europei. Per l’Italia, è presente il nostro Franco Cotana. Si è parlato del dopo Horizon 2020, ovvero del nuovo programma "Horizon Europe" da oltre 100 miliardi di euro. L’Università' di Perugia è da 10 anni membro di EERA (European Energy Research Alliance), cui aderiscono oltre 40.000 specialisti dell'energia di centri di ricerca, la maggior parte degli atenei europei e alcune Università Italiane. Tra esse spicca l’Ateneo della Vetusta con un gruppo di lavoro di assoluta eccellenza.

In particolare, l'incontro con il Direttore Generale dell'Energia dell'U.E. dr. Dominique Ristori ha messo in evidenza come gli investimenti in Ricerca e Innovazione dal 2020 al 2030 per oltre 100 miliardi di euro saranno cruciali per le sfide poste dalla Transizione energetica verso le energie rinnovabili. Oltre all’aspetto strettamente scientifico, legato alla ricerca ad altissima specializzazione, non sfugga al nostro lettore l’importanza delle scelte e il loro significativo peso specifico rispetto alle prospettive economiche e alle condizioni di vita delle future generazioni.

“Le sfide più importanti – afferma Cotana – sono lo storage termico ed elettrico dell'energia, le batterie a basso costo per le auto elettriche e l'accumulo dell'elettricità”. E aggiunge: “Estremamente significativo anche il settore degli Elettrocarburanti (elettrofuels) cioè carburanti, in particolare destinati agli aerei, sintetizzati a partire da Idrogeno ottenuto da elettrolisi ad alta pressione, utilizzando energia elettrica rinnovabile di fotovoltaico ed eolico”. Si tratta, comprensibilmente, di summit destinati a studiosi, tecnici ed esperti di settore, ma non è ignota a nessuno l’indispensabile condivisione di traguardi comuni per il futuro energetico e civile dell’Europa.

Oltre al Summit a Bruxelles, si è tenuto un altro incontro con Jean-Enric Paquet, direttore generale della Ricerca e innovazione dell'Unione Europea. Temi di comune interesse sono la ricerca e innovazione nel campo dell'Energia per la transizione energetica verso le fonti rinnovabili e la mitigazione del cambiamenti climatici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento