Attualità

IL BLOG di Franco Parlavecchio | C'è il nostro mondo blindato antiCovid; ma anche quello dei calciatori dove tutto è permesso

Esiste un mondo preoccupato, angosciato, chiuso dentro casa per paura del Coronavirus, attento a proteggersi da qualsiasi contatto fisico, spesso lontano dai propri cari per paura del contagio, distante da comportamenti affettivi per evitare ogni rischio. E' il mondo a noi più noto, quello di tutti i giorni. E poi distante da tutto questo esiste un’altra dimensione completamente a sé stante, totalmente avulsa dalla realtà, patinata e leggera: quella del calcio. I calciatori, allenatori e tutti quelli che gli girano intorno possono abbracciarsi, baciarsi, darsi le pacche, strusciarsi, in pratica ignorare qualsiasi comportamento ligio alla sicurezza delle persone perché nel loro mondo dorato tutto è permesso.

Dagli stipendi milionari alle telecamere sempre accese, questo è veramente un altro mondo, che non si interessa della realtà circostante, colmo di egoismo e autoreferenzialità. E’ anche vero che di giocatori contagiati ne abbiamo contati a centinaia ma tutti rigorosamente e totalmente asintomatici, segno che lo sport rimane comunque un ottimo strumento di prevenzione.   Ciò non toglie che anche il soggetto asintomatico potrebbe trasmettere il virus alle persone che incontra, tanto più se sono atleti che non sempre si sono dimostrati così protetti.  Soprattutto rimane il bruttissimo esempio che continuiamo a vedere in ogni giornata di campionato: proprio quel calcio che per esigenze di mercato non chiude mai fa costante sfoggio di comportamenti scorretti.

Si era detto che dopo un gol avrebbero festeggiato  con una toccata tra gomiti, al massimo una pacca sulla spalla. Invece no, tutto dimenticato. Il calcio è esente da qualsiasi virus, inattaccabile ed intoccabile. Il problema non è loro: appartiene soltanto a noi.  Dovremmo ignorare questo strano mondo laccato  così come loro fanno con il virus. Potrebbe diventare la vera medicina per la nostra salute mentale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IL BLOG di Franco Parlavecchio | C'è il nostro mondo blindato antiCovid; ma anche quello dei calciatori dove tutto è permesso

PerugiaToday è in caricamento