Incendio alla Biondi Recuperi, l'Usl 1: "Analisi concluse, uova e latte possono essere consumati"

Completati gli accertamenti del Dipartimento di Prevenzione sui campioni prelevati nell'area di ricaduta: diossine e policlorobifenili nella norma

Uova e latte possono essere consumate. E' il respondo del Dipartimento di prevenzione dell'Usl 1 che ha completato le indagini tossicologiche sui campioni alimenti prelevati nelle cosiddette aree di probabile ricaduta degli inquinanti provenienti dall'incendio della Biondi Recuperi di Ponte San Giovanni, avvenuto il 10 marzo. 

I risultati degli accertamenti, rende noto l'Usl, "hanno mostrato valori di diossine e di policlorobifenili compatibili con il normale consumo alimentare di questi prodotti".

Laddove non sia stato già fatto, "si raccomanda tuttavia un intervento di manutenzione e pulizia di eventuali sistemi filtranti al servizio di locali chiusi di vita e/o di lavoro situati nell’area interessata dall’ordinanza a suo tempo emanata dal sindaco di Perugia. Lo stesso dicasi per il sistematico ed accurato lavaggio dei vegetali direttamente raccolti nella medesima area e destinati al consumo umano; misura igienica, quest'ultima, peraltro da applicare sempre e dovunque prima del consumo".

I servizi del Dipartimento di Prevenzione restano a disposizione della cittadinanza per ulteriori chiarimenti.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento