Edilizia scolastica, gli interventi del Comune in attesa di un edificio nuovo. La mappa

Per la struttura servono 4 milioni, l'amministrazione di Bevagna in graduatoria per i finanziamenti

Prosegue senza soluzione di continuità l'impegno dell'amministrazione comunale di Bevagna nei confronti delle scuole e, più in particolare, dell'edilizia scolastica del territorio.

Con l'avvento del nuovo anno scolastico, nella scuola secondaria di primo grado di Bevagna è stato installato il defibrillatore donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno in occasione dell'evento organizzato dall'Arma dei carabinieri in ricordo del piccolo Marco Ferrazza. E' stata l'occasione per augurare un buon anno scolastico agli insegnati, al personale Ata e a tutti gli alunni. Inoltre, l'amministrazione comunale ha visitato insieme ai genitori il rinnovato edificio al termine degli ultimi interventi.

Nel dettaglio, sono state tolte le turche e realizzati i nuovi servizi igenici, insieme all'installazione di una nuova caldaia, la tinteggiatura di tutte le aule e la sistemazione dei pavimenti per una spesa complessiva di circa 20mila euro. Preziosa è stata la collaborazione dei genitori che hanno tinteggiato alcuni spazi, come la vicepresidenza, l'aula dei laboratori, le pareti delle scale di accesso e le porte delle aule, creando un'atmosfera vivace per l'uso di colori brillanti.

Già l'anno scorso in questo plesso sono stati fatti lavori di messa in sicurezza, eliminando il problema del distacco degli intonaci per un costo di circa 40mila euro e si è ripulito il sottotetto dal guano dei piccioni, sistemata la gronda per un importo di circa 5mila euro. Lavori per rendere più accoglienti e sicuri i plessi scolastici hanno riguardato anche la scuola materna di Bevagna, dove l'estate scorsa sono state tinteggiate tutte le aule e fatte numerose migliorie per un costo di circa 15mila euro. Nella scuola di Cantalupo dal 2017 sono stati fatti interventi per la messa in sicurezza dell'edificio, realizzata la scala esterna, rifatto a norma l'impianto elettrico, risistemate le terrazze per evitare l'umidità nelle aule, sono state tinteggiate tutte le aule e i corridoi per una spesa di circa 160mila euro. Alla scuola elementare di Bevagna si è proceduto con l'efficientamento energetico: sono state cambiate le caldaie, gli infissi, i vetri per un costo di circa 125mila euro e a partire dal prossimo giugno inizieranno i lavori di adeguamento sismico per un costo di 1 milione e 500 mila euro.

Pur perseguendo il progetto di realizzare una scuola sicura, antisismica, fuori dal centro storico, l'amministrazione comunale non trascura i plessi esistenti convinta che la bellezza degli spazi renda più piacevole anche lo studio e che la garanzia della sicurezza sia un dovere istituzionale. Per il progetto della nuova scuola sono stati raccolti più di 100mila euro e per il quale si sta procedendo con la manifestazione d'interesse. Inoltre per la prima volta il Comune di Bevagna è in graduatoria per poter accedere ai finanziamenti per la costruzione del nuovo edificio scolastico, che richiede circa 4 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento