Attualità

Scacchi, Matteo Viti sul podio del Campionato Italiano Giovanile 2024 Under 14

Tutti i 27 umbri in gara hanno disputato belle partite

Il perugino Matteo Viti dell’ASD Scacchi Augusta Perusia sfiora il titolo di Campionato Italiano Giovanile 2024 di Salsomaggiore, nel torneo riservato ai quattordicenni. Al giocatore umbro è infatti sfuggito il successo finale a causa del 7° turno quando, in posizione vinta, complice la stanchezza, ha perso la partita. È la dura legge degli scacchi, o la loro magia, o entrambe le cose: una mossa debole può, improvvisamente, ribaltare l’esito finale di una partita fino ad allora dominata.

Alla fine, Matteo Viti, con 7,5 gare su 9, è arrivato primo a pari merito, ma terzo per spareggio tecnico, raggiungendo comunque il podio. Si può affermare, senza essere accusati di partigianeria, che per il gioco creativo e l’inventiva espressi sulla scacchiera, nonché per l’innato talento dimostrato rispetto ai super preparatissimi avversari, Matteo avrebbe meritato il titolo di campione italiano, un primato che inseguiva da diversi anni e che sin qui è stato conquistato soltanto da altri due scacchisti dell’Augusta Perusia, cioè Roberto Mogranzini nel 1999 e Lorenzo Lodici nel 2015. Sempre nel 2015 va ricordato anche il podio ottenuto da Silvia Albi Bachini, con il secondo posto nel torneo femminile.

Una lode va conferita anche a Luce Castellari dell’ASD Scacco Matto di Città di Castello, che nel torneo riservato alle piccole ragazze di 10 anni, fino all’ultimo turno, si è battuta per il podio, dimostrandosi una giovane promessa in continua crescita tecnica. Tra gli altri piccoli sotto i 10 anni, sono stati agguerriti e tenaci concorrenti anche Nicola Pietro Agrello, Leonardo Brunori e Pietro Chech dell’ASD Scacchi Augusta Perusia, nonché Lorenzo Giunti e Gioele Taddei dell’ASD Scacco Matto di Città di Castello.

Bravi, tra i sedicenni, Francesco Cruciani e Paolo Chech dell’ASD Scacchi Augusta Perusia, così come Alessandro Zengoni dell’ASD #CHESS4LIFE di Foligno/Spoleto e Fulvio Fagotto dell'ASD Terni Scacchi Orlandi Furiosi. Tra i quattordicenni, Riccardo Mesca, che ha lottato per le prime posizioni, e tra i dodicenni Sandro Maccaglia, entrambi dell’ASD Terni Scacchi Orlandi Furiosi, e Mattia Rebiscini dell’ASD Scacco Matto di Città di Castello. Tommaso Farabbi dell’ASD Scacchi Augusta Perusia si è battuto caparbiamente fino alla fine. Nel torneo femminile delle quattordicenni si è ben comportata l’esordiente Eva Meoni dell’ASD Scacchi Augusta Perusia, mentre tra i diciottenni si è distinto Konstantin Andreev dell’Unichess di Perugia, cui è sfuggito il podio solo per spareggio tecnico. In questo torneo difficile vanno citate anche le combattive prove degli esordienti: Gabriele Martoni dell'ASD Terni Scacchi Orlandi Furiosi, Dennis Lila dell'ASD Scacco Matto di Città di Castello, Lorenzo Baglioni, Gabriele Servili e Samuele Mariani dell'ASD #CHESS4LIFE di Foligno. Una menzione speciale va fatta per i più piccoli, di 7 e 8 anni: Giulia Rumori, Emily  Ivascu ed Andrea Brighigna dell’ASD Scacco Matto di Città di Castello, insieme a Iaco Angiolo Agrello e, fra le decenni, Sara Viti dell’ASD Scacchi Augusta Perusia: davvero uno spettacolo veder giocare questi giovanissimi con tanta passione. Una linea verde che si è distinta anche per doti tecniche, concentrazione, correttezza, determinazione e stile nei comportamenti.

Alla luce dei risultati conseguiti e del fatto che molti dei ragazzi dell’Umbria erano esordienti in questa competizione nazionale, fortemente selettiva, vanno elogiati tutti i 27 giovani provenienti dalla nostra regione che hanno preso parte alla finale di Salsomaggiore. Tutti loro hanno dimostrato di poter competere alla pari contro i più forti giocatori nazionali. Il loro merito va condiviso con i responsabili tecnici dei circoli umbri: Ettore Bertolini, Neri D’Antonio, Daniel Scivales e Mirko Trasciatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scacchi, Matteo Viti sul podio del Campionato Italiano Giovanile 2024 Under 14
PerugiaToday è in caricamento