menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane e talentuosa regista umbra vince il premio Zavattini

Beatrice Baldacci di Città di Castello trionfa con "Supereroi senza superpoteri"

Giovanissima registra umbra trionfa alla terza edizione del Premio Zavattini. Beatrice Baldacci, 26 anni di Città di Castello, ha vinto con "Supereroi senza superpoteri", un progetto premiato “per la coinvolgente riflessione sulla memoria, sul tempo e sugli affetti”.

La Giuria del Premio, presieduta da Susanna Nicchiarelli e formata da Ugo Adilardi, Elisabetta Lodoli, Roland Sejko e Giovanni Spagnoletti, è spiegato sul sito del Premio, ha promosso all’unanimità i tre progetti, che avranno il sostegno produttivo del Premio Zavattini per la loro realizzazione e riceveranno il riconoscimento di 2.000 euro ciascuno. 

Supereroi senza superpoteri "è un progetto autobiografico nel quale l’autrice racconta il rapporto con la madre dall’infanzia fino ai giorni attuali: un percorso di assoluta elaborazione personale di alcuni momenti della propria vita, sviluppato sul ritrovamento di vecchie videocassette nelle quali erano stati registrati numerosi momenti di convivenza con la figura materna. Come nei VHS inevitabilmente rovinati, allo stesso modo sono i ricordi della nostra infanzia, consumati dal tempo nascosti nella nostra memoria. Da questa nuova “scoperta”, si dipana una storia che  vede una bambina reagire e crescere di fronte ad una realtà non più protetta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento