Attualità Foligno

Il Cardinale Bassetti 'in pensione': "Guardare in alto, prendere il largo, essere credibili come credenti"

Boccardo: "La sua cordiale umanità, la sua sapienza pastorale e la sua generosa dedizione capace di tessere relazioni per favorire e rafforzare la comunione rimangono per noi esempio luminoso e preziosa eredità da raccogliere e custodire"

L'Assemblea ecclesiale delle Chiese umbre, celebrata sabato 28 maggio nella chiesa di San Paolo apostolo a Foligno, si è conclusa con la preghiera dei Vespri presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo emerito di Perugia-Città della Pieve.  Nella sua breve riflessione il cardinale ha esortato a “guardare in alto, a prendere il largo, per essere credibili come credenti”. Ha quindi rivolto il saluto all'amata Chiesa umbra augurandole di vivere sempre “la gioia che viene da Gesù”. 

A mezzogiorno di venerdì 27 maggio Papa Francesco ha accettato le dimissioni per raggiunti limiti di età da arcivescovo di Perugia-Città della Pieve.

Dopo la benedizione finale, monsignor Renato Boccardo, presidente della Ceu, a nome dei vescovi e dei delegati presenti all'Assemblea ha rivolto un saluto ammirato e riconoscente al cardinale Gualtiero Bassetti, che proprio ieri (27 maggio) ha visto concludersi il suo servizio episcopale alla Chiesa di Perugia-Città della Pieve: “La sua cordiale umanità, la sua sapienza pastorale e la sua generosa dedizione capace di tessere relazioni per favorire e rafforzare la comunione rimangono per noi esempio luminoso e preziosa eredità da raccogliere e custodire. Confidiamo che vorrà continuare ad accompagnarci con il suo consiglio e la sua preghiera”. Un lungo applauso ha sottolineato questo momento di familiare saluto, con l'affetto che sempre la comunità umbra ha avuto e dimostrato al cardinale Gualtiero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cardinale Bassetti 'in pensione': "Guardare in alto, prendere il largo, essere credibili come credenti"
PerugiaToday è in caricamento