rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

INVIATO CITTADINO Bar deserti, il grido di dolore dei titolari: "Di questo passo ci faranno chiudere"

Lunedì 27 dicembre. Centro e periferia con bar deserti. “Di questo passo ci faranno chiudere”. Uniti da un comune destino. Questa la battuta registrata alle 9:30 di stamane

Lunedì 27 dicembre. Centro e periferia con bar deserti. “Di questo passo ci faranno chiudere”. Uniti da un comune destino. Questa la battuta registrata alle 9:30 di stamane.

In effetti il riscontro è generale e la situazione depressa unanimemente condivisa.

Facile individuare le ragioni della debacle: una disfatta ampiamente annunciata.

Da un lato, le quarantene col solo primo annuncio di positività al semplice tampone rapido (decisione attiva da oggi, come da noi annunciato per primi).

Poi la paura generalizzata.

Last but not least: il fatto che il green pass rinforzato non è posseduto dalla generalità degli avventori.

Si considerino, infine, la crisi economica che investe le famiglie, il rincaro dei prezzi, le temute ripercussioni delle attuali decisioni sull’economia nazionale e familiare. Insomma: timori più che giustificati.

Tutto, insomma, congiura a che i titolari dei locali pubblici siano ormai alla canna del gas.

La foto in pagina, scattata alle 9:30 di stamane, racconta la desertificazione di un bar dove, abitualmente, era impossibile trovare un posto a sedere. E toccava mettersi in fila per un semplice cappuccino. Stamane era il Sahara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Bar deserti, il grido di dolore dei titolari: "Di questo passo ci faranno chiudere"

PerugiaToday è in caricamento