Attualità

Babbo Natale è arrivato al Chianelli, tanti doni per i piccoli malati

Un Natale all’insegna della cautela e del rispetto delle norme anti Covid per i piccoli pazienti in cura presso il Reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Perugia e per i bimbi ospiti del Residence “Daniele Chianelli”

Un Natale all’insegna della cautela e del rispetto delle norme anti Covid per i piccoli pazienti in cura presso il Reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Perugia e per i bimbi ospiti del Residence “Daniele Chianelli”.  E così un Babbo Natale interpretato da un infermiere ha consegnato doni ai pazienti da parte della onlus che si occupa della cura e della ricerca sui tumori del sangue. Anche quest’anno ogni bambino, con il supporto delle insegnanti della Scuola in ospedale, ha scritto una letterina a Babbo Natale con un desiderio che il Comitato ha voluto esaudire. Tanti doni anche per i piccoli ospiti del Residence, bambini, non ricoverati, ma anche fratellini e sorelline, nonché figli dei pazienti adulti che trascorreranno le festività natalizie presso la Struttura accanto all’ospedale che hanno ricevuto i regali dal presidente del Comitato, Franco Chianelli. Bambole, giochi elettronici, costruzioni, ma anche capi di abbigliamento sono stati i regali più richiesti.

“La tutela della salute di tutti – ha spiegato Chianelli -  è stata la nostra priorità, niente festeggiamenti e nessun ingresso esterno, né al Residence né a Reparto. Ma non potevamo certo deludere i bambini ricoverati e i nostri piccoli ospiti in un Natale per loro in particolare già tanto difficile e in solitudine. Per questo abbiamo adottato tutte le cautele possibili, abbiamo rinunciato al nostro solito Babbo Natale che abbiamo sostituito con un infermiere del Reparto di Ematologia che generosamente si è prestato alla consegna dei regali per la gioia dei bambini che, anche quest’anno, hanno visto esaudire i loro desideri”.

Molte le donazioni ricevute da tanti generosi amici del Comitato che hanno contribuito all’acquisto dei Regali come i Lions di Perugia, i Gruppi di Protezione civile di Massa Martana, Acquasparta, Sangemini, Avigliano Umbro, il Centro commerciale di Collestrada e l’associazione Ancri (Associazione nazionale cavalieri Repubblica italiana). “Anche in questa fase così dura – ha concluso Chianelli – abbiamo avuto una grande certezza: non siamo soli, possiamo contare sull’amore e sul cuore di tante persone”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Babbo Natale è arrivato al Chianelli, tanti doni per i piccoli malati

PerugiaToday è in caricamento