menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bel gesto, dipendenti di un'azienda regalano due ore di lavoro per acquistare barelle per l'ospedale

L'idea è partita da un dipendente dell'azienda tifernate Cmc, appoggiata dal titolare Francesco Ponti. Grande la generosità dei lavoratori: raccolti oltre 5mila euro in venti giorni

Un altro bel gesto di solidarietà nei confronti della sanità umbra. Grazie all’idea partita da un dipendente dell’azienda tifernate Cmc ed estesa ad altri colleghi, sono state donate tre barelle per l’ospedale di Città di Castello. I lavoratori hanno così deciso di donare due ore della propria giornata lavorativa a favore della sanità in un momento delicato come l’attuale.

L’iniziativa ha subito ha raccolto l’entusiasmo di quasi tutte le maestranze dell’azienda tifernate, fondata da Giuseppe Ponti e guidata dal figlio Francesco, che ha appoggiato con calore il progetto. Grande la generosità dei lavoratori: il raccolto, fatto in poco più di 20 giorni, è stato di 5.172 euro. L’azienda, in accordo con i responsabili di riferimento della Asl1, sta acquistando 3 barelle complete di tutti gli accessori richiesti. Il costo totale della donazione è di 5.531,72 euro. La consegna dei dispositivi medici all’Ospedale di Città di Castello verrà fatta a breve da una delegazione di dipendenti Cmc.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento