Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Autovelox, Morbello (M5s) a Palazzo dei Priori: "Togliere i falsi cartelli che indicano la presenza di macchinette e limite di 50 chilometri sempre"

Ordine del giorno in consiglio comunale a Perugia sull'installazione degli autovelox in città e sulla deroga al controllo della sosta da parte dei dipendenti comunali e dei dipendenti delle società che gestiscono servizi pubblici

Il Decreto semplificazioni ha introdotto, per i Comuni, la possibilità di installare, con autorizzazione prefettizia, autovelox nelle strade urbane di quartiere e nelle strade locali, di estendere la possibilità di accertare le violazioni in materia di sosta attraverso dipendenti comunali e dipendenti delle società che gestiscono servizi pubblici, come la raccolta di rifiuti e la pulizia delle strade.

Norme che dovrebbero sviluppare la mobilità sostenibile, garantire la sicurezza di pedoni e ciclisti, ridurre gli incidenti stradali e l’inquinamento provocato dal traffico dei veicoli a motore termico, ma che sulla carta si potrebbero trasformare in nuove opportunità per i Comuni di fare cassa con le multe ai cittadini.

"Per evitare ai cittadini di essere multati ingiustamente, con un ordine del giorno ho chiesto di impegnare il sindaco e la giunta, nell’ambito delle loro funzioni e competenze, relativamente agli autovelox ad adottare una segnaletica adeguata, uniforme e ben visibile - scrive la consigliere Maria Cristina Morbello - limiti di velocità congrui rispetto al tipo e alla pericolosità della strada, a rimuovere tutti i falsi cartelli che indicano la presenza di autovelox inesistenti e a prevedere il limite di velocità di 50 chilometri orari non più collegandolo alla definizione giuridica di centro abitato (spesso l’inizio del territorio comunale è in aperta campagna), ma laddove iniziano gli attraversamenti pedonali e i raggruppamenti continui di edifici".

Per quanto riguarda la sosta si chiede "di posizionare adeguata segnaletica nelle piazze, aree verdi e lungo le vie dove sarà previsto il controllo della sosta da parte dei dipendenti comunali e dei dipendenti delle società che gestiscono servizi pubblici e, sopra ogni cosa, di evitare cambi repentini delle regole che disorientano i cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autovelox, Morbello (M5s) a Palazzo dei Priori: "Togliere i falsi cartelli che indicano la presenza di macchinette e limite di 50 chilometri sempre"

PerugiaToday è in caricamento