Perugia, per prendere il bus occorre una laurea in informatica

Tra app e siti internet, alla faccia del rispetto per gli anziani

Per prendere il bus occorre una laurea in informatica. Alla faccia del rispetto per gli anziani. Alcuni se ne sono accorti e lo hanno segnalato all’Inviato Cittadino.

Mi scrive la cantante e attrice Simona Esposito: “Nelle paline alle fermate hanno messo un QRcode, un "quadratino" che va fotografato e letto con un'app del telefono. In alternativa, bisogna collegarsi con un sito che ha un indirizzo complicatissimo (qui, una sciocchezza! ndr). Dimmi tu: come fa un anziano, uno che non ha uno smartphone o che non abbia dimestichezza con le app, a sapere quando passa il suo autobus?”

Risponde in social Grazia Catanuto: “Anche mia figlia 19enne lo ha notato e, pur disponendo di uno smartphone, trova la cosa macchinosa. In alternativa, bisogna usare l'applicazione “moovit” (qui, ndr) che è privata, ma ha tutte le indicazioni sui mezzi di trasporto perugini”. Di una semplicità “disarmante”! Roba da matti.

Le paline dei mezzi pubblici non portano più gli orari ma un enigmatico QRcode. Qual è il problema? Basta dotarsi di uno smartphone, inquadrare: si ha subito ciò che serve. Oppure, si scarica l’app e il gioco è fatto. Sembra di vivere in un Paese diverso: futuristico, supertecnologico, inclusivo (?). Nemmeno Orwell avrebbe saputo fare di meglio.

Ma in che mondo vivono coloro che occupano i posti decisionali? Sono così staccati dalla realtà da ritenere che tutti i cittadini abbiano a disposizione telefoni e competenze adeguate per raccogliere le informazioni desiderate? Anche anziani, ipovedenti, analfabeti informatici?

Costava molto riportare gli orari a disposizione del colto e dell’incolto?

“Ce lo impone l’Europa”, è ormai divenuto un ritornello insopportabile. Non c’è Europa che tenga. Se, a costo zero, si può erogare un miglior servizio, non so quale corte europea possa comminare sanzioni agli inadempienti.

Si potrebbe, insomma, aggiungere l’orario scritto in caratteri comprensibili a tutti, fatti di numeri e lettere, nel rispetto del brocardo “Ciò che abbonda non vizia”.

Commenta sapidamente Novella, figlia del grande ceramista faentino Germano Belletti (Maestà di via delle Volte): “Non hai lo smatphone? Attàccati al… bus!”. Della serie: chi urla urla e chi ha prurito si gratti! (“e lascia pur grattar dov’è la rogna”, Dante, Paradiso, XVII, parla l’antenato Cacciaguida).

Critica Lorita Rossini: “Peccato veramente. Chi ha pensato a questa trovata deve avere un senso civico pari a zero”. Impossibile darle torto.

Quale la soluzione? Ti metto le due cose insieme; il QRcode, ma anche l’orario leggibile da chiunque. Questa sarebbe una risposta di buon senso, oltre che di civiltà e rispetto umano.

Ma il buon senso e il rispetto non abitano più qui.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E se lo scopo, non tanto recondito, fosse quello di lasciare gli anziani a casa, a fare la muffa davanti alla tivù, anziché stare in giro a “rompere”? Missione compiuta! Genialata riuscita! Proprio un bell’esempio di democrazia praticata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 agosto: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 6 agosto: altri tre positivi, aumentano i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento