rotate-mobile
Attualità

Educoop, la cooperativa fa scuola

Legacoop ripropone il progetto con i ragazzi di Primarie e Secondarie

Legacoop Umbria, dopo il successo dello scorso anno, ripropone il progetto EduCoop – Educazione Cooperativa, patrocinato dalla Regione Umbria, volto alla conoscenza della cooperazione nelle scuole primarie e secondarie di I grado.

Che cos'è una cooperativa? In quali ambiti opera la cooperazione? Oltre a dare una risposta a queste domande, lo scopo sarà quello di portare i giovani studenti nelle proprie cooperative attraverso attività pratiche ed esperienze sul campo. Questo per favorire anche, una maggiore consapevolezza della formula cooperativistica con la quale si gestiscono processi produttivi, di integrazione sociale e di servizi per la comunità.

Il protagonismo cooperativo nel corso dell’ultimo secolo ha segnato uno spartiacque tra impresa pubblica e privata cercando di realizzare in forma quasi utopica un modello di impresa che guarda al NOI, alla condivisione e alla collaborazione come punti di forza. Oggi la cooperazione può raccontarsi come elemento di crescita collettiva e di attenzione alla comunità.

“Troviamo l'esigenza di raccontarci ai giovani, – dice Danilo Valenti Presidente di Legacoop Umbria - la cooperazione è nota agli addetti ai lavori e forse poco alla comunità intera. L'anno scorso abbiamo lavorato bene, avvicinando le giovani generazioni al nostro mondo, e quest'anno ci siamo ripromessi di proseguire la strada tracciata. La comunità, negli anni, ha potuto conoscere chi siamo e quali sono i nostri valori. Molti studi recenti, hanno evidenziato che le imprese cooperative sono un vero modello di resilienza per le alcune regole che contraddistinguono la nostra forma di impresa, tra cui le riserve indivisibili e la governance democratica”.

Ogni storia cooperativa è in sé diversa e ricca di coraggio, è passione, lavoro e speranza per un mondo più equo per tutti. Le singole imprese cooperative, quindi, apriranno le proprie porte alle scuole regionali realizzando percorsi didattici focalizzati sullo sviluppo sostenibile in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 e i principi stessi della cooperazione, e cercando di gettare nuovi semi di speranza, guardando con fiducia al futuro.

Ogni cooperativa promuove una propria attività connessa alla specificità della propria impresa e le classi potranno scegliere di partecipare ad un’attività, che sarà realizzata gratuitamente, da svolgere nel corso dell’anno scolastico 2023-2024 presso la sede dell'impresa.

Le attività prevedono una parte comune relativa alla presentazione della storia e dei valori della cooperazione, che avverrà con la visione di un breve filmato e sarà integrata dal racconto personale dei soci/operatori che accoglieranno gli studenti e si completerà con laboratori differenziati a seconda del percorso scelto.

Le classi che parteciperanno ai laboratori didattici potranno partecipare al concorso STORIE COOPERATIVE che prevede la realizzazione di un elaborato grafico o video che racconti il sentiment cooperativo colto durante l’attività svolta. Una apposita giuria premierà i due migliori progetti e le classi vincitrici avranno la possibilità di trascorrere una giornata con attività guidate (trasporto incluso) in un bene confiscato alla mafia e gestito da Libera Terra.

I progetti saranno 12, e le cooperative coinvolte saranno: CirFood , Coop Centro Italia, PostModernissimo Anonima Impresa Sociale Perugia, Umbria24, Cooperativa sociale Edit, Ceramiche NOI, Piccolo Nuovo Teatro società cooperativa, Cosp Tecno Service, Stabilimento tipografico Pliniana, Gruppo Grifo Agroalimentare, Il Cerchio società cooperativa sociale, Asad società cooperativa sociale, Unicoop Tirreno, Il Poliedro società cooperativa sociale, con la partecipazione di Libera Terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educoop, la cooperativa fa scuola

PerugiaToday è in caricamento