Assisi, padre Marco Moroni nuovo custode del Sacro Convento: la formula del giuramento

È ora ufficiale la sua successione a padre Mauro Gambetti, che Papa Francesco eleverà a cardinale nel concistoro del 28 novembre

È iniziato ieri il servizio di padre Marco Morini come nuovo Custode del Sacro Convento di Assisi. La sua successione a padre Mauro Gambetti, che Papa Francesco eleverà a cardinale nel concistoro del prossimo 28 novembre, è divenuta ufficiale dopo il giuramento con l'intera comunità francescana conventuale, che è avvenuto in forma privata e semplice.

La formula del giuramento:

Nell’assumere l’ufficio di Custode generale prometto di conservare sempre la comunione con la Chiesa cattolica, sia nelle mie parole che nel mio modo di agire. Adempirò con grande diligenza e fedeltà i doveri ai quali sono tenuto verso la Chiesa, sia universale che particolare, nella quale, secondo le norme del diritto, sono stato chiamato a esercitare il mio servizio. Nell’esercitare l’ufficio, che mi è stato affidato a nome della Chiesa, conserverò integro e trasmetterò e illustrerò fedelmente il deposito della fede, respingendo quindi qualsiasi dottrina ad esso contraria.

VIDEO Il giuramento di padre Marco Moroni, nuovo custode del Sacro Convento

Sosterrò la disciplina comune a tutta la Chiesa e promuoverò l’osservanza di tutte le leggi ecclesiastiche, in particolare di quelle contenute nel Codice di Diritto Canonico. Osserverò con cristiana obbedienza ciò che i sacri Pastori dichiarano come autentici dottori e maestri della fede o stabiliscono come capi della Chiesa, e in unione con i Vescovi diocesani, fatti salvi l’indole e il fine del mio Istituto, presterò volentieri la mia opera perché l’azione apostolica, da esercitare in nome e per mandato della Chiesa, sia compiuta in comunione con la Chiesa stessa.

Prometto, infine, che, in tutto il tempo del mio ufficio e per quanto mi sarà possibile, procurerò che l’osservanza della Regola e delle Costituzioni sia coltivata e promossa in Custodia e a tal fine da parte mia non risparmierò cura, fatica e zelo. Prometto inoltre sottomissione, riverenza e obbedienza al Ministro generale e confermo a lui la mia fedeltà. Così Dio mi aiuti e questi santi Vangeli che tocco con le mie mani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento