menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quando la video-sorveglianza non perdona: preso ladro "in tempo reale", bici elettriche nel mirino

Il fatto è accaduto nel centro storico di Assisi. La collaborazione tra Polizia e Municipale fondamentale per identificare il ladro e recuperare il mezzo

È successo nelle prime ore della sera davanti ad una delle Chiese del centro di Assisi: in questo luogo aveva parcheggiato la sua bici elettrica - molto in voga in questo periodo - con la quale era solito spostarsi in città. Ma al suo ritorno del mezzo non c'era più traccia. Sparito nel nulla. Un furto non da poco conto dato che una bici-elettrica costa da mille euro in su. E così il proprietario si è rivolto agli Uffici del Commissariato Polizia di Assisi per denunciarne il furto, speranzoso che dalle telecamere del centro storico potesse emergere qualche particolare del furto.  Subito sono scattati gli accertamenti per risalire al responsabile del reato.

Acquisite, grazie alla collaborazione della Polizia Municipale, le immagini del sistema di videosorveglianza urbana, dalle quali si poteva vedere chiaramente l’immagine di un uomo che si allontanava proprio a bordo della bicicletta segnalata. I poliziotti sono riusciti a risalire all’autore del furto, un cittadino marocchino 62enne residente nel Comune di Assisi, regolare sul territorio nazionale.

Una volta identificato, gli Agenti riuscivano a rintracciarlo nella zona di Santa Maria degli Angeli. Messo alle strette, l’uomo non potuto far altro che ammettere di essere l’autore del furto: la bici era stata nascosta in un'area verde, tra le siepi. E' stata restituita al legittimo proprietario. Per lo stranieri è scattatao però la denuncia in stato di libertà per il reato di furto aggravato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento