Attualità

Il Comune di Perugia si schiera con Asia Bibi, condannata a morte perché cattolica

Martedì 20 novembre la Fontana Maggiore di Perugia si illuminerà di rosso in segno di solidarietà ad Asia Bibi

Un segnale di solidarietà anche a Perugia. "In questi giorni ed in molte parti del mondo  - spiega palazzo dei Priori - si stanno intensificando le manifestazioni di solidarietà a favore di Asia Bibi, la donna pakistana di fede cattolica arrestata e condannata a morte nel 2009 con l’accusa di blasfemia. Lo scorso 31 ottobre la Corte Suprema l’ha assolta ma il suo calvario, dopo 9 anni di reclusione in condizioni disumane, non si è ancora concluso. La donna e la sua famiglia non potranno infatti lasciare il Pakistan fino alla revisione della sentenza di assoluzione richiesta da parte dei fondamentalisti islamici".

Martedì 20 novembre la Fontana Maggiore di Perugia si illuminerà di rosso "in segno di solidarietà ad Asia Bibi, alla sua famiglia ed alla sua vicenda, per contribuire a tenere alta l’opinione pubblica nazionale ed internazionale e sostenere le trattative diplomatiche che ne consentano l’espatrio verso un Paese che possa garantire loro sicurezza e protezione. Un piccolo contributo con l’auspicio che si possa mettere presto la parola fine ad una delle vicende più atroci di violazione dei diritti umani degli ultimi anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Perugia si schiera con Asia Bibi, condannata a morte perché cattolica

PerugiaToday è in caricamento