rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Art Bonus, Perugia: tra i beni da finanziare per il 2021 anche le ultime vetrate della Sala dei Notari

Dopo il restauro delle prime tre toccherà ora alle altre otto che si affacciano su Corso Vannucci: intervento da 121mila euro

Non si ferma la campagna Art Bonus del Comune di Perugia, tra quelli più virtuosi in Italia nello sfruttare con i suoi cittadini il credito di imposta (riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nei limiti del 15% del reddito imponibile, ai soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5% dei ricavi annui) previsto dal D.L. 83 del 2014 per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura con validità triennale. Una misura successivamente stabilizzata e resa permanente dalla legge 208 del 2015 (legge di stabilità 2016), determinando in via definitiva l’agevolazione fiscale al 65%.

Dopo i successi ottenuti, nell’ambito del concorso nazionale, nel 2018 con palazzo dei Priori e nel 2020 con la Fonte di San Francesco di Ponte San Giovanni, il Capoluogo umbro, divenuto esempio virtuoso in Italia per la campagna Art Bonus, prosegue nel suo percorso per la valorizzazione dei beni cittadini.
In tale contesto la giunta comunale, nel corso della seduta del 25 ottobre, su proposta dell’assessore con delega per art bonus Otello Numerini, ha approvato la delibera che prevede alcune modifiche ed aggiornamenti relativamente agli elenchi delle opere da finanziare per gli anni 2017, 2019 e 2021.

Per ciò che concerne il 2017 le somme, pari a circa 7mila euro, già raccolte per il restauro dei portoni di San Matteo degli Armeni verranno utilizzate per finanziare la riqualificazione della “peschiera” a servizio del medesimo complesso (costo complessivo di 12mila euro) essendo stati i portoni già risistemati con altre risorse. In merito al 2019 le somme, reperite per il restauro della “lunetta del Pinturicchio” situata all’ingresso della sala consiliare di palazzo dei Priori, verranno impiegate per la riqualificazione dell’intero portale in pietra.

Infine, nell’elenco delle opere da finanziare nella campagna 2021, entrato le ultime otto vetrate della sala dei Notari che si affacciano su Corso Vannucci per un importo di 121mila euro; va ricordato che le prime tre vetrate della sala erano già state inserire nella campagna del 2018 venendo finanziate per una somma di 50mila euro dal compianto Notaio Mario Briganti. Con tali somme è stato disposto l’affidamento per la progettazione del restauro di tutte le vetrate e contestualmente dell’effettivo restauro di tre vetrate.

“L'amministrazione comunale - spiega l’assessore Otello Numerini – crede fermamente nel progetto Art Bonus che rappresenta una straordinaria forma di collaborazione tra pubblico e privato con l’obiettivo di valorizzare le nostre opere che necessitano, anche per la naturale usura del tempo, di un restauro. Grazie al lavoro incessante dei nostri uffici ed alla generosità dei perugini, siamo riusciti finora a fare molto ottenendo anche prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale, ma non vogliamo fermarci qui perché molto ancora vogliamo fare prendendoci cura della nostra storia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Art Bonus, Perugia: tra i beni da finanziare per il 2021 anche le ultime vetrate della Sala dei Notari

PerugiaToday è in caricamento