rotate-mobile
Attualità

Ambiente, i ragazzi della Fabretti in piazza: flash mob in piazza IV Novembre

Appuntamento per il 24 marzo nell'ambito del progetto di Gesenu "Green influencer"

Un ‘flashmob’ con slogan, immagini e cartelloni, per far sentire la propria giovane ma importante voce, portare messaggi positivi per l’ambiente e dare il buon esempio alla comunità. È quello che si svolgerà venerdì  24 marzo, alle 10.30, a Perugia, in piazza IV Novembre e che vedrà protagonisti oltre cento studenti delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria Fabretti. Perché, come sostiene la giovane attivista svedese Greta Thunberg: “Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza “. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto di educazione ambientale “Green Influencer’ lanciato da Gesenu per l’anno 2022/2023 e al quale la scuola Fabretti ha aderito. Il concorso dà ai ragazzi la possibilità di esprimersi liberamente attraverso la realizzazione di video, slogan, cartelloni, foto divertenti o elaborati di riciclo creativo, con consigli utili per promuovere e diffondere le buone pratiche di riciclo e raccolta differenziata. “ĽIstituto Comprensivo Perugia 3 si occupa da sempre dell’ambiente lavorando sugli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 - ricorda lo stesso Istituto -. In particolare quest’anno  è stato preso in esame l’obiettivo 11 ‘Città e comunità sostenibili’.
Ogni anno le classi del plesso Fabretti hanno aderito a progetti e concorsi proposti dalla Gesenu, perché particolarmente stimolanti e creativi basati sul rispetto, la tutela dell’ambiente.
I nostri ragazzi si ispirano per il futuro al modello economico e sostenibile delle 3E economy, environment, equity e delle 3R riciclare, ridurre e riutilizzare ogni tipo di rifiuti, carta, vetro, plastica, secco residuo. Il progetto ‘Green Influencer’ ci permette di educare è sensibilizzare ad una maggiore sostenibilità”. Durante il flashmob verrà messa in evidenza ľimportanza
delle energie rinnovabili (energia eolica, solare, idroelettrica, energia da biomasse, energie pulite ricavate da risorse naturali inesauribili) e la sofferenza del nostro pianeta. “Il pianeta ha bisogno di tutti noi - ricordano ancora dall’Istituto -, i ragazzi sono il nostro futuro, dobbiamo agire concretamente per porre rimedio all’effetto serra, adottando scelte di vita sostenibili per il pianeta come indicato dall’agenda 2030”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, i ragazzi della Fabretti in piazza: flash mob in piazza IV Novembre

PerugiaToday è in caricamento