menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allevamenti suinicoli, raffica di controlli del rinnovato Nucleo di valutazione del Comune di Marsciano

Gli stessi cittadini possono segnalare eventuali problematiche sulle quali l’amministrazione attiverà tempestivamente gli organi competenti

Otto sopralluoghi da parte del Nucleo di valutazione e controllo degli allevamenti suinicoli del Comune di Marsciano alla luce del nuovo regolamento, approvato nel 2011, e che a breve sarà oggetto di un adeguamento alle più recenti normative di settore emanate a livello nazionale e regionale.

“Si tratta di uno strumento fondamentale – spiega l’assessore all’ambiente Roberto Consalvi – a disposizione del Comune per verificare il corretto esercizio dell’allevamento suinicolo con finalità sia di salvaguardia dell’ambiente sia di tutela del patrimonio zootecnico e del benessere animale”. Regolamento che potrebbe essere esteso anche ad altre tipologie di allevamento insistenti sul nostro territorio.

Al Nucleo di controllo spetta la verifica delle problematiche di natura ambientale e il corretto svolgimento dell’attività zootecnica da parte degli imprenditori e la tutela dei residenti. E sono gli stessi cittadini, come avvenuto a Spina, a segnalare le situazioni da verificare.

Il Nucleo si compone di 6 membri: un tecnico comunale, un rappresentante della Polizia locale, un tecnico dell’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale), un tecnico della Usl Umbria 1, e 2 consiglieri comunali (uno di maggioranza ed uno di minoranza).

Tra agosto e l’inizio di ottobre 2020 il Nucleo ha effettuato 8 sopralluoghi in 7 diverse aziende zootecniche. Durante i sopralluoghi vengono raccolte informazioni relative sia alle caratteristiche strutturali degli allevamenti che alle modalità di conduzione degli stessi. In particolare, il controllo riguarda: la tipologia dell’allevamento e la sua modalità di gestione, il numero di animali, il numero di persone che vi lavorano, il numero di strutture che ospitano gli animali e la situazione degli spazi esterni, le modalità di trattamento stoccaggio e utilizzazione agronomica dei reflui zootecnici, l’utilizzazione di enzimi. Dai controlli è emersa la sostanziale correttezza degli allevatori. Solo in due casi sono emerse delle problematiche, in via di risoluzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento