Umbria, operaio ventenne travolto da un mezzo: aperta inchiesta interna

La decisione presa da Rete Ferroviaria Italiana dopo il drammatico incidente. La Cgil chiede maggiori investimenti in sicure e più controlli

Una indagine interna è stata autorizzata da Ferrovie dello Stato dopo l'incidente mortale avvenuto nella tarda mattinata di oggi dove ha perso la vita un giovane operaio di 26 anni. Il giovane, residente a Castel San Giorgio, nell'orvietano, è stato schiacciato da una motopala cingolata. L’incidente è avvenuto in un cantiere relativo a lavori programmati di rinnovo di uno dei due binari, in un’area delimitata e non interferente con la circolazione ferroviaria. Rete Ferroviaria Italiana ha espresso il proprio cordoglio e la propria vicinanza ai familiari.
 
Che venga fatta chiarezza sull'incidente è stato chiesto anche dalla Cgil: "Venga immediatamente avviato un tavolo di verifica e venga fatta luce sulle cause di quest’ultima tragedia. Chiamiamo tutti ad una assunzione di responsabilità, anche sul fronte politico a vari livelli. Ribadiamo con fermezza l'urgenza di aumentare gli investimenti per la prevenzione, di rafforzare i controlli e allo stesso tempo le sanzioni, per fermare la catena di infortuni. Quindi, oltre ad esprimere la nostra vicinanza alla famiglia ed ai colleghi del lavoratore colpito, continueremo senza tregua nella lotta che da anni stiamo portando avanti contro questa piaga delle morti e degli infortuni durante lo svolgimento del proprio lavoro".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento