rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità Assisi

Ad Assisi il Galà della danza nel nome di Beatrice per sostenere la ricerca contro il cancro

Promosso dai genitori della piccola,Aldo Santi e Ombretta Meniconi, insieme al Comitato "Daniele Chianelli"

La voce di Francesco Lignini, ex paziente del reparto di Oncoematologia pediatrica, ha introdotto l’ultima edizione del Gran Galà di danza “Il sorriso di Beatrice”. “Francesco è la nostra vittoria – ha detto Ombretta Meniconi presentandolo – perché lui ce l’ha fatta”. Un messaggio di coraggio per tante persone che ogni giorno affrontano le malattie oncologiche.

Giunto alla quinta edizione, il progetto nasce su iniziativa di Aldo Santi e Ombretta Meniconi genitori della piccola Beatrice, ed è realizzato in collaborazione con il Comitato per la Vita Daniele Chianelli, con la volontà di sostenere i piccoli pazienti del reparto di oncoematologia pediatrica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. 

Assisi, si danza nel ricordo di Beatrice per sostenere la ricerca contro il cancro

Lo spettacolo, condotto da Paola Costantini e Massimo Zamponi, ha visto esibirsi sul palco del Lyrick di Assisi, 23 scuole di danza umbre e non solo, con circa 270 ballerini, che si sono cimentati in vari generi, dalla danza classica al moderno, dal contemporaneo alla break dance, fino alla danza sportiva e alla ginnastica artistica. “Ogni anno una grande emozione – ha commentato Franco Chianelli – uno spettacolo di grande qualità con la magistrale regia di Ombretta Meniconi, anima dell’evento. Vedere persone come Ombretta ed Aldo a cui questa maledetta malattia ha tolto il bene più prezioso, che non si sono chiuse nel dolore, ma continuano a lottare al nostro fianco mi riempie il cuore di gratitudine”. Grazie al contributo del progetto negli anni scorsi il Comitato ha potuto acquistare diversi macchinari destinati al reparto di oncoematologia pediatrica e al Creo, il centro di ricerca emato-oncologico.

Quest’anno, come nella passata edizione, tutti i proventi dell’evento sono stati destinati all’ampliamento del Residence “Daniele Chianelli”, con 20 alloggi che ospiteranno altrettante famiglie di pazienti in cura nel reparto di ematologia e oncoematologia pediatrica uno dei quali sarà dedicato proprio alla piccola Beatrice.

Anche quest’anno l’artista Francesco Quintiliani ha realizzato un’opera appositamente dedicata al Galà “Il Sorriso di Beatrice”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Assisi il Galà della danza nel nome di Beatrice per sostenere la ricerca contro il cancro

PerugiaToday è in caricamento