rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO La Regione proroga ad libitum gli Accreditamenti Istituzionali delle strutture sanitarie

E intanto c’è chi è in regola e aspetta da anni

La Regione proroga ad libitum gli Accreditamenti Istituzionali delle strutture sanitarie. E intanto c’è chi è in regola e aspetta da anni.

Insomma: si bloccano le nuove richieste, prorogando le altre autorizzazioni scadute [20220707094651800.pdf].

Sono infatti ferme le richieste di accreditamento inoltrate negli ultimi tre anni, con danni notevoli a carico di numerosi soggetti.

Mentre vengono prorogate strutture dismesse o non più in regola con la certificazione di qualità ISO 9001 rilasciata da società autorizzate.  Considerando che tale certificazione avrebbe sicuramente garantito gli utenti.

La pandemia ha di certo rallentato tutto. Ma ora, finito lo stato di emergenza, smentendo se stesso, l'Assessore proroga ancora una volta gli accreditamenti scaduti da anni sino al 2023, anzi sino al 2024.

È una situazione contro la quale si sollevano quanti – avendone i requisiti – si vedono impedita la possibilità di operare proficuamente.

Da qui la protesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO La Regione proroga ad libitum gli Accreditamenti Istituzionali delle strutture sanitarie

PerugiaToday è in caricamento