menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Da domani non avrete più ombra", i cittadini di Madonna Alta difendono gli alberi in fase di abbattimento

A Madonna Alta anche gli alberi parlano. Dicono i residenti: “Ci stanno privando di un prezioso polmone verde”

A Madonna Alta anche gli alberi parlano. Dicono i residenti “Ci stanno privando di un prezioso polmone verde”. E affiggono sugli alberi, specie su quelli soggetti ad abbattimento, una serie di manifestini di protesta. È innegabile che quegli apparati radicali consistenti arrechino danni al marciapiedi, ma non esiste altra soluzione?

La segnalazione da parte di una nota musicista, residente di prossimità. Chiara lamenta la circostanza, posta immagini e filmati, ci chiede d’intervenire. Le risponde l’amico Davide Cucchia spiegando con chiarezza la questione. Ricorda, innanzitutto, che il progetto è denominato Perugia Smart City e riguarda anche i parchi cittadini. “In particolare, al momento, quelli di via Diaz e via Martiri dei Lager”.

Aggiunge: “Il progetto è stato esposto alla cittadinanza qualche anno fa. Ora la ditta che ha vinto l’appalto lo sta semplicemente realizzando”.

La questione della pista.  “La preoccupazione degli abitanti del quartiere è quella riguardante la pista ciclopedonale che collegherà i vari parchetti tra via Diaz, via Martiri, via del Cantone e via Baracca (la salita della Banca)”. Cosa c’entra a pista? C’entra, e come! Infatti “È per far posto a questa pista che si abbattono le piante”.

Come reagisce la cittadinanza? “Si è creato pure un comitato prima di quartiere e poi uno cittadino per poter conciliare soluzioni differenti. Ma il Comune procede a testa bassa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento